18/10 – Corteo Studentesco

18 ottobre, ore 9,30 @ largo Cairoli.

Ignorante, avvelenato, sorvegliato e disoccupato: lo studente modello del 21^ secolo.

L’istruzione costa sempre più a chi la frequenta e sempre meno a chi la dovrebbe nutrire.
La logica dei miliardi di tagli alla scuola persiste e non accenna a diminuire, ci stanno solo abituando a non farci più caso.
Insieme al costo della vita milanese aumenta anche il costo dello studio, tra tasse scolastiche ed universitarie, caro libri, costo delle case e trasporti atm.
Scuole senza professori e professori senza lavoro; test invalsi e alternanza scuola lavoro dettano le linee guida di lezioni sempre più adattate alla scuola-azienda nozionistica e acritica.

L’italia, 4^ paese al mondo con la percentuale più alta di analfabeti funzionali, ha un bisogno immediato di miliardi di euro di fondi.

Il nostro mondo è in fiamme, come lo è la nostra città: schiava della fretta e dell’ ultraconsumo.
Ci avveleniamo di ciò che produciamo e a scuola non esiste nessun percorso di sensibilizzazione ai temi ambientali.
Vogliamo che vengano resi noti i nomi dei responsabili della distruzione del nostro pianeta così da non permettergli di sfruttarci nell’alternanza scuola lavoro o di addirittura farli entrare nelle scuole, né tantomeno di alimentare un mercato assolutamente non eco-sostenibile.

È necessario ribellarsi, inoltre, a quelle leggi securitarie che tentano di reprimere qualsiasi forma di ribellione alle leggi ingiuste.
I decreti sicurezza sono un crimine contro la possibilità di espressione del dissenso e contro la libertà di vivere la propria vita come si ritiene più giusto.

Il nuovo governo giallo-rosa non ha niente di nuovo rispetto al precedente, come a quello prima e prima ancora, sono tutte faccia della stessa medaglia: politicanti venduti al capitalismo e alla cinica lotta per il potere.

Per questi motivi vogliamo organizzarci come studenti, ascoltarci e comprendere quali siano le tematiche che sentiamo più vicine e per la quale riteniamo giusto lottare.
Il mondo in cui cresciamo ha bisogno di aiuto e ci sta chiedendo di urlare per difenderlo.

SCENDI IN PIAZZA CON NOI IL 18 OTTOBRE

Prendi posizione, organizziamo insieme un fronte unito pronto a ribellarsi.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *