Lume Jazz : OlmO – 11 Luglio @ LUMe

Mercoledì 11 Luglio, ore 21 @ LUMe, Viale Vittorio Veneto 24

OlmO è un nuovo progetto interamente di musica originale e strumentale. Le composizioni dei membri del quartetto nascono da un comune interesse per il Jazz, con le sue armonie e i suoi temi melodici scritti, ma tendono a estendersi nella loro interpretazione fino a territori musicali come alternative rock, ambient, noise wave, lasciandosi alle spalle vere e proprie distinzioni di genere. Ciò che contraddistingue il progetto è la concentrazione sulle melodie e sulla composizione, unita all’attenzione per il sound, i dettagli sonori, i colori musicali scelti che provengono dalle percussioni classiche ed etniche, dagli strumenti elettrici tradizionali fino all’elettronica. I riferimenti del gruppo spaziano dagli interpreti del jazz contemporaneo come Jakob Bro, Nels Cline, Reinier Baas, Ben Wendel. Fino a noti riferimenti del panorama dell’alternative music internazionale come Sigur Ros, Radiohead, Portishead, Tortoise, Nicolas Jaar, Mogwai. Dalla combinazione di questi elementi stilistici nasce un sound eclettico, dai toni avvolgenti, ricco di melodie ben riconoscibili e di arrangiamenti ricercati. Davide Merlino (Vibrafono, percussioni) Roberta Brighi (Basso elettrico) Elia Anelli (Chitarra, live electronics) Andrea Cocco (Batteria, percussioni).


A distanza di poco più di una settimana dall’uscita dal cinema Orchidea, abbiamo deciso di occupare un nuovo spazio in centro a Milano: l’ex Magazzino del Verde Pubblico, in viale Vittorio Veneto di fronte al civico 24, di proprietà comunale.
La storia dello spazio è misteriosa ed incerta, ma sappiamo che fu costruito intorno al 1789 all’interno di un progetto più ampio di embellissement della zona di Porta Orientale (ora porta Venezia) dell’architetto Giuseppe Piermarini e che serviva come magazzino per la manutenzione delle aiuole, dei boschetti e delle siepi che decoravano i Bastioni, una volta venuta meno la loro funzione militare. Sopravvissuto al piano Beruto, che nel 1884 cominciò lo spianamento dei Bastioni milanesi, e al fascismo, che terminò quest’opera folle nel 1931, le ultime notizie sull’utilizzo dello spazio risalgono alla Fiera Campionaria del 1920, organizzata dal sindaco Caldara proprio sui Bastioni. Nel 2016 il magazzino è stato oggetto di un progetto di recupero teorico del dipartimento di Design degli Interni del Politecnico, al quale purtroppo non ne è seguito uno pratico. E’ stato riaperto al pubblico per pochi giorni ad aprile 2017, in occasione di Porta Venezia In Design.
Il collettivo LUMe continua quindi la sua opera di denuncia relativa all’abbandono degli spazi storici privati e pubblici, iniziata tre anni fa con l’occupazione e il recupero dello stabile bramantino di Vicolo Santa Caterina ⅗, proseguita con il Cinema Orchidea e giunta ora ad una nuova sfida.
Vogliamo rendere lo spazio una casa per le arti e per la cultura, portando avanti il nostro modello di gestione orizzontale ed inclusivo, al fine di ridare alla cittadinanza un luogo sopravvissuto all’incontrastabile trasformazione di Milano negli ultimi due secoli e mezzo e che ha tutte le potenzialità per diventare un punto cardine per il quartiere, ma anche per la comunità studentesca che ha frequentato LUMe in questi anni.

Inizio concerto ore 22
Viale Vittorio Veneto 24 (lato parco)
M1 Porta Venezia / M3 Repubblica / Passante Repubblica / 9, 33, 1
Offera consigliata 2 € per una retribuzione artistica degna
Birra artigianale, vino e amari a prezzi popolari

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.