Un vento che soffoca la cultura

Il circolo Arci Groove di Rozzano è un luogo dove incontrarsi, frequentare

corsi,andare a teatro, sentire musica dal vivo, suonare. Ma soprattutto un luogo

dove mettersi in gioco, dove imparare a stare in comunità, a confrontarsi e

partecipare.

Chi ci conosce sa quanto impegno e passione ci siano dietro l’Arci Groove;

chi non ci conosce sicuramente saprà quanto avere uno spazio del genere, a disposizione di tutti, sia importante.

Da un mese tutto questo rischia di non esserci più. A causa della denuncia

sporta da un vicino disturbato dal rumore, il Groove è sotto processo: con

costi legali altissimi che rischiano di soffocare una realtà basata sul

volontariato.

Il processo penale è solo alla prima udienza, ma l’Amministrazione

comunale di centro sinistra di Rozzano (Pd e Rifondazione Comunista), senza nemmeno tentare un dialogo, ha già deciso le sorti del Circolo emettendo un

ordinanza che decreta la chiusura del Groove entro la mezzanotte. In

pratica, la sua fine.

Pensavamo che la vittoria di Pisapia portasse un vento di cambiamento a

Milano e nel suo Hinterland. A quanto pare invece Rozzano e la sua giunta

hanno appreso e persino peggiorato la gestione degli spazi culturali e

ricreativi di De Corato, mentre a Milano poco o nulla si sta muovendo. Il

vento di Maggio ha già smesso di soffiare? E’ davvero questa la città che

volevamo? Una metropoli dove gli spazi aggregativi, la musica e la cultura

sono considerati solamente inquinamento acustico o un problema di ordine

pubblico?

Rozzano fa parte di questa metropoli e per questo il Groove è parte della

libertà che credevamo di esserci conquistati.

Sogniamo una realtà diversa. Una metropoli viva, allegra, culturale,

musicale. Una metropoli dove la cultura e l’aggregazione siano un valore e

non un problema. Vogliamo far cambiare il vento, avere città vive e quindi

sicure, non il silenzio!

Il Groove non ci sta! Il Groove vuole vivere e non stare zitto!

Due giorni di suoni, interventi, politica e solidarietà. Trasformiamo l’attacco al Groove in una festa dove ballare, ascoltare e pensare.

Sabato 28 e Domenica 29 ve le suoniamo e le cantiamo da mezzogiorno a mezzanotte

 

Domenica 29 dalle ore 16.30 Assemblea Pubblica: Vogliamo parlare con tutti coloro hanno voglia di affrontare la questione con noi, aiutarci, difendere il Groove e farlo vivere!

 

A seguire aperitivo e musica fino a mezzanotte

 

Sabato 28: Live Show da mezzogiorno a Mezzanotte!!!!

 

Qualunque artista ci voglia stare vicino e partecipare alla due giorni cantata e suonata ci scriva alla mail programmazione@arcigroove.it

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.