Boycott Invalsi – la diretta

 

1896796_305848566237149_915117618003358471_nParte oggi una due giorni di mobilitazione studentesca contro Invalsi.

Il percorso di lotta e sensibilizzazione nelle scuole milanesi è già in corso da molto tempo. Da ricordare, per esempio, l’occupazione dell’anno scorso all’ex-Provveditoriato agli Studi di Via Ripamonti.

La mobilitazione si è via via allargata raggiungendo carattere nazionale.

Un documento interessante prodotto dal Kollettivo Indipendente Agnesi spiega le ragioni della lotta. Tra esse il puro nozionismo del modello Invalsi, la pedissequa imitazione del modello anglosassone ed il fatto che a breve Invalsi diventerà un metodo attraverso il quale si sceglierà a quali scuole erogare i fondi (con una divisione scontata tra scuole di serie A, scuole di serie B e…scuole di serie Z). In aggiunta a ciò, mentre gli istituti pubblici devono affrontare mille peripezie per ottenere un po’ di soldi, l’istruzione privata (specie in Lombardia), viene lautamente finanziata.

Qui una pagina sul 12 e 13 Maggio della Rete Studenti Milano: http://retestudenti.noblogs.org/post/2014/05/05/b-i-s-occupato-boycott-invalsi-space-4/

Milano in Movimento seguirà in diretta le mobilitazioni.

——





Ore 10.30 – Gli studenti occupano il Teatro Lirico (abbandonato ormai da quasi 15 anni) di Via Larga. In pieno centro.

FFFFFFFFFFFFOre 11.00 – Calato dalla facciata del Lirico un gigantesco striscione che recita Boycott Invalsi Space Occupato (B.I.S.) – #Famoerbis, firmato Rete Studenti Milano, Casc Lambrate, Fronte della Gioventù Comunista ed UDS Milano.

12.00 Nelle scuole intanto vengono appesi striscioni che invitano a raggiungere il posto per l’assemblea pubblica alle ore 16.
Ci arrivano le foto dalla Manzoni, dal CCCP (Varalli, Torricelli, Allende e Custodi), dal Virgilio, dal Brera (Papa Gregorio), dal Vico di Corsico, dal Vittorini, dal Giorgi, dall’Agnesi.

Ore 14.30 Gli Studenti e le Studentesse dedicano il B.I.S. a Giorgio Gaber: “Libertà è PARTECIPAZIONE”

gaber

 

 

 

 

 

 

 

Ore 17.00 Inizia l’Assemblea Boycott Invalsi: una sessantina di studenti.
Si decidono le ultime modalità per i boicottaggi di domani.

assemblea133

 

 

Tag:

Una replica a “Boycott Invalsi – la diretta”

  1. Boh però scusate, dalla mia ignornza… come facciamo a pretendere una scuola pubblica che educhi ed istruisca e poi ci rifiutiamo di accettare dei mezzi di controllo? Insomma, alla fine individuare scuole “eccellenti” e “scadenti” dovrebbe essere una attività indispensabile per migliorare il sevizio in generale, eliminando appunto le “scadenze”, innalzandone il livello fino a portarle ad “eccellere”. Non condivido il modo in cui i collettivi stiìudenteschi si stanno ponendo riguardo a questo tema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *