Blockade: “Fino a che non sarò spento, contro il vostro cambiamento”

Il comunicato del Collettivo Politico Manzoni sul corteo di ieri che ha visto in piazza un migliaio di studenti con in testa i “fazzoletti rossi”. A fine corteo alcuni momenti di tensione che hanno portato al fermo e al rilascio di alcune studentesse e studenti:

“Fino a che non sarò spento, contro il vostro cambiamento”.

Questa è la frase che ognuno di noi aveva nel cuore oggi in piazza, e che ci ha dato la forza di urlare e marciare a testa alta per esprimere il nostro dissenso verso questo governo e le sue manovre razziste e repressive. Come Collettivo Politico Manzoni abbiamo deciso di organizzare questo corteo che è stata la chiusura di una settimana in cui, in varie scuole di Milano, si sono susseguite azioni di protesta (picchetti, occupazioni e cortei interni). La manifestazione di oggi è riuscita, partendo dal basso, a coinvolgere centinaia di studenti in pochi giorni. Circa 50 persone tra le prime file avevano una bandana rossa sul viso ed erano incordonati compatti per tutta la marcia, creando l’immagine di tanti studenti accomunati e legati dalla lotta. Questo corteo è stato un grido di protesta e una rivendicazione della libertà, a cui tutti gli esseri umani avrebbero diritto, contro le forze “superiori” e autoritarie che ci impongono il silenzio e l’indifferenza di fronte ad atti disumani e infami da parte della componente governativa. Molti studenti non hanno voluto fermarsi al rigido blocco della Polizia che segnava la fine del corteo, ma hanno deciso di imboccare un’altra strada che ha portato in più punti della città la protesta. Ovviamente la Polizia si è dimostrata la solita forza incompetente che, con minacce di lesioni fisiche e di atti repressivi, intimava di non avanzare bloccando gli studenti con la celere. Sono stati inoltre presi e strattonati 5 studenti che manifestavano insieme a noi, a cui è stata impedita la libertà di movimento. Questi sono stati trattenuti circa 20 minuti per essere identificati, mentre tutti noi altri compagni ci siamo seduti bloccando la strada fino al loro rilascio, dopo il quale il corteo si è concluso.

Questo non è l’inizio e non è la fine il nostro vento continua a soffiare.

CPM Collettivo Politico Manzoni

Foto di Cesare Bosi

Foto di Marco Passaro

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.