Boccioni in rivolta!

10818631_10205259185267211_1183325908_nIl Boccioni è un liceo artistico in piazzale Arduino (zona Amendola).

Nella giornata di ieri, a seguito della rottura di una caldaia ed a fronte di una temperatura interna di 10 gradi (!!!) lo stesso preside ha preso la decisione di chiudere la scuola.

Ma i problemi del Boccioni non si limitano al freddo.
L’edificio che ospita la scuola evidenzia una serie di gravi limiti strutturali tra i quali si possono annoverare una discreta quantità di vetri rotti.

Ieri gli studenti si sono mobilitato con un grosso presidio fuori dalla scuola.
La Provincia, di fronte ad una protesta di massa ha inviato un tecnico e tutto sembrava risolto…
Oggi però i caloriferi erano tiepidi, ma faceva ancora parecchio freddo.

Gli studenti hanno deciso di bissare la mobilitazione e sono rimasti fuori da scuola.

Dopo un picchetto si sono mossi in corteo in diverse centinaia verso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Milano di Via Soderini che, in queste settimane, è già stato obiettivo di diverse iniziative di protesta di cortei studenteschi e singole scuole.

Una delegazione di studenti è entrata per parlare.

I ragazzi del Boccioni dicono esplicitamente di essersi accorti che solo la mobilitazione sembra avere qualche possibilità di risolvere i problemi reali della scuola.

C’è quindi un rilancio all’iniziativa di “Arte in piazza” di domani: https://www.facebook.com/events/1517937138447212/

L’Autunno poi, è ancora lungo…

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.