Studenti – Blitz all’ATS in vista dello sciopero della DAD

Nella giornata di ieri gli studenti e studentesse della Rete Student* Milano hanno fatto un’azione alla sede di ATS (Agenzia di Tutela della Salute) per ribadire che chi vive la scuola sa come renderla migliore e più sicura. Oltre a una richiesta di ascolto sono state presentate delle proposte molto concrete tra le quali tamponi periodici per tutto il mondo della scuola, ispezioni sanitarie negli edifici scolastici, presidi medici scolastici, tracciamento preciso e puntuale dei contagi, comunicazione limpida, veloce e diretta tra scuole e ATS e vaccini al più presto per il personale scolastico, categoria da considerare tra le prioritarie.

Il tutto in vista di un vero e proprio sciopero della didattica a distanza previsto per lunedì 11 gennaio con presenza sotto la Regione dalle 9,30.

Qui l’appello:

ISTRUZIONE E CULTURA RIMANGONO CHIUSE

Lunedì 11 gennaio gli studenti e le studentesse di Milano si ritroveranno sotto al Palazzo della regione Lombardia per scioperare contro la DAD, dopo l’ennesima pagliacciata operata da Regione Lombardia, che ha autonomamente deciso di chiudere le scuole superiori fino al 24 gennaio, ma a questo punto non sappiamo nemmeno se confidare davvero in questa data.
In conclusione del nostro tour de force che ha colpito dal 7 gennaio alcuni dei punti cardine che sono stati decisivi per la chiusura delle scuole, ci ritroveremo nel palazzo stesso in cui é stata decisa la chiusura delle scuole.
Lo sciopero avrà inizio alle 9:30 di mattina e durerà fino a quando il presidente Fontana non scenderà a parlare con noi student* e prenderà il documento da noi redatto, dove abbiamo scritto chiaramente come si potrebbe, e dovrebbe, riaprire la scuola in sicurezza.

ASCOLTATE CHI VIVE LA SCUOLA!

 

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.