Magenta: aggressione da parte di un gruppo di fascisti

url-1Venerdì sera a Magenta è successa una cosa che non dovrebbe mai succedere: un nostro compagno, amico, fratello è stato fermato da alcuni fascisti mentre camminava da solo, ed è stato aggredito.
Loro erano in sette, lui era uno, prima lo hanno chiamato “camerata” per farlo fermare poi lo hanno afferrato per il collo e lo hanno apostrofato come “nemico dei bianchi” e gli è stato detto di andare a “drogarsi con i suoi amici negri”.

L’aggressione è avvenuta, non sappiamo se casualmente o meno, tra la cooperativa Ideal Magenta e la festa di chiusura della campagna elettorale di alcuni partiti di sinistra.
Noi ci auguriamo che cose di questo genere non accadano mai più in nessun posto, soprattutto a Magenta, a casa nostra, dove abbiamo sempre militato.
Speriamo non accada di nuovo e speriamo che non succedano cose peggiori, il problema è che sappiamo tutti che in un periodo difficile come quello che la nostra società sta passando ora, è molto facile che gentaglia come questa si faccia viva e forte del fatto di avere un certo consenso popolare, agisca alla vecchia maniera con minacce verbali e anche, purtroppo, fisiche.
Noi ci saremo sempre e saremo sempre pronti a contrastarvi e a reagire alla vostra bassezza e alla vostra ignoranza.
Tornate nelle fogne vigliacchi!

Antifascisti Magenta

 

Tag:

Una replica a “Magenta: aggressione da parte di un gruppo di fascisti”

  1. Gianfranco ha detto:

    E’ fatale, in un clima di regresso scolastico, dove la stupidità mischiata all’ ignoranza la fa da padrona, i topi escono dalle fogne e non sono mai soli, troppo vigliacchi, sempre e solo in gruppo, dimostrano tutta la loro inettitudine e complici chi li ha sdoganati per interessi personali, se la prendono con chi da solo non può difendersi.
    Semplicemente ottusi e vigliacchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *