Addio Carla. La fine sarà folgorante

Carla Rina Zappelli in Verbano è morta oggi 5 giugno in un caldo pomeriggio romano.

La mamma di Valerio si è spenta ad 88 anni a causa di un male incurabile.

Carla non è stata solo la madre di Valerio ma anche e soprattutto un esempio di tenacia, forza e dedizione.

Un dolore immenso riempie queste pagine, un dolore che difficilmente trova spazio tra le righe e le parole.

Figura coraggiosa e determinata da 32 anni alla ricerca della verità sull’omicidio di suo figlio Valerio, il 22 febbraio del 1980, davanti ai suoi occhi dentro la sua casa.

L’assassinio di  Valerio Verbano è una delle pagine più cupe e tetre degli anni di piombo. Storia di vigliacchi ed infami fascisti assassini, di coperture politiche e deviazioni d’indigane.

La storia di Valerio, giovane militante comunista, è nota ai più. Meno la storia di sua madre, Carla, che da “ragazza normale” si trova a dover affrontare gli anni di piombo e la morte del figlio trasformandosi in una lottatrice.

E’ morta dopo aver lottato per quasi metà dei suoi giorni alla ricerca di qualcosa che non è riuscita a trovare giustizia. Per ricercare i colpevoli dell’omicidio ha addirittura imparato ad usare internet a più di 80 anni creando il blog www.valerioverbano.it .

Il 22 febbraio 2012 per la prima volta Carla non è stata al corteo in ricordi di Valerio ma è intervenuta telefonicamente dall’ospedale. Stava male ma volle ricordare con forza che il suo sogno era quello di morire sapendo chi aveva ucciso il figlio, il suo sogno era quello di dare un nome a quel volto che busso alla sua porta e che lei vide per un lungo istante prima di essere oscurato da un passamontagna

“Sia folgorante la fine” è il titolo del libro scritto da Carla a 30 anni dall’omicidio del figlio. Nel libro lei scriveva ” E solo una cosa mi ripeto, mentre mi alzo, ogni mattina da tren’anni: sia folgorante la fine, di questa storia”.

Giovedì 7 giugno presso la palestra Popolare VALERIO VERBANO dalle 10.00 alle 15.00 sarà allestita la camera ardente e alle 12.00 le compagne e i compagni di Carla e di Valerio si stringeranno in un momento collettivo di ricordo prima di continuare a ricercare la fine folgorante di questa storia.

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.