Nasce LUMe. Nuovo spazio universitario occupato nel centro della città

11117798_971344356211222_1672661123_n
image-35828
Nasce LUMe: Laboratorio Universitario Metropolitano. In Vicolo Santa Caterina 3/5. A due passi dalla Statale.

Manca meno di un mese ad Expo, ma le cose in città continuano a muoversi…

Vi ricorderete che a metà Gennaio il Rettore della Statale Vago (insieme a Prefettura e Questura) aveva chiuso l’università per tre giorni. Una vera e propria serrata raramente vista a Milano anche nei periodi più caldi. Il tutto per cercare di contrastare un’assemblea nazionale NoExpo (sì, proprio così…) proprio nel momento in cui tutti si riempivano la bocca con la retorica della libertà d’espressione dopo l’assalto a Charlie Hebdo.

Non è quindi un periodo facile per chi cerca di fare politica e socialità all’interno delle università milanesi. Lo sgombero dell’Ex-Cuem del 2013 con l’intervento in forze della celere in Via Festa del Perdono aveva già fatto suonare un preoccupante campanello d’allarme.

In questo momento difficile però c’è chi non si arrende. Il Collettivo Dillinger in questo anno ha organizzato tra le mura della Statale eventi di socialità ed iniziative culturali tentando di aprire ed allargare spazi di dibattito ed agibilità.

Oggi un ulteriore passo in avanti. A pochissimi metri dall’università, in Vicolo Santa Caterina 3/5 una cinquantina di studenti hanno occupato LUMe: il Laboratorio Universitario Metropolitano. 

Uno spazio abbandonato da molti anni viene riportato alla vita allo scopo di divenire luogo di servizio per le esigenze degli universitari e per ospitare e rilanciare il dibattito culturale nel mondo della formazione milanese.

Qui sotto il comunicato sull’occupazione e le prime iniziative in programma:

* Siamo il collettivo Dillinger Project e vi diamo il benvenuto a LUMe

(laboratorio universitario metropolitano)

Siamo un collettivo universitario della Statale che, in un momento in cui l’aggregazione in università è sempre più povera e sporadica, ha deciso di riaprire agli studenti uno spazio che per troppo tempo è rimasto abbandonato, uno spazio che negli anni è stato il perfetto esempio di quella che purtroppo ci sentiamo di chiamare la “terra dei cachi”.
Riteniamo che l’unico modo per uscire da una crisi esistenziale e di pensiero, ancor prima che economica, sia il confronto, lo scambio di idee critiche, l’incontro tra menti e corpi pensanti. Pensiamo che sia fondamentale partire dagli studenti universitari per creare una società che non sia solamente civilizzata ma attivamente e responsabilmente creativa.

* Le prime iniziative di Lume:

GIOVEDì 9/4

Inauguriamo il posto con un live del cantautore Federico Oliverio e dj set di dj Cuca

VENERDì 10/4

Assemblea di LUMe: la storia dello spazio, discussioni sui progetti futuri + aperitivo per continuare a conoscersi

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *