A Milano nasce la No Borders League, a partire dal 26 Marzo al Paolo Pini!


Dal 26 marzo si da il calcio di inizio alla No Borders League, un campionato dove i protagonisti saranno le squadre di migranti nate nel territorio milanese. Il progetto è completamente autofinanziato, le partite si giocheranno all’ex Paolo Pini e durerà a partire da marzo fino a fine Maggio.  Ad organizzare tutto sono stati i ragazzi di HopeBall, che hanno già avviato diversi progetti sportivi in Zambia e Kenya. Vedendo il talento di molte squadre nate all’interno di CAS, che a causa dei documenti e dei limiti economici di cui dispongono vedono preclusa la partecipazione a gran parte delle iniziative sportive a Milano, questa esperienza nasce anche per consentire davvero a tutti di poter partecipare a un campionato.  Tra i favoriti di questo campionato ci sono sicuramente i Corelli Boys, squadra nata all’interno dell’ex CIE di via Corelli, ora centro di accoglienza straordinaria, e i Somali Star, squadra nata all’interno del CAS di via Mambretti, allenata da Mohamed Noor, dove al suo interno ci sono atleti che nei paesi di origine militavano in squadre professioniste. Mohamed Fati,  era titolare nella nazionale under 21 dello Yemen,  Mamdou Alì Ahmed e Youssef Jelani, giovanissimi del 1998,  militavano nelle squadre giovanili della premier league Yemenita. Insomma, un campionato nato dal basso, accessibile a tutti, ma dove il livello dei partecipanti sarà sicuramente altissimo.

17264259_1002794606519135_7233006286790691878_n
image-47432

Pubblicato da Dave, il 20 marzo 2017 alle 12:18

Speak Your Mind

*