[DallaRete] Comunicato dei 7 operai dipendenti Marcegaglia Buildtech in lotta

13346624_526528194224710_6736907758302330661_n
image-43922
Dopo l’incontro di ieri in Prefettura, la partita è ancora aperta.

Riconvocati il 14 Giugno prossimo.
Tanti e tante hanno partecipato al presidio di solidarietà.

Nella giornata di ieri si è consumato un ulteriore episodio della nostra ormai quasi incredibile lotta che va avanti da 2 anni. Dopo esserci incatenati all’ingresso degli uffici direzionali di Buildtech a Milano in via della casa, e la seguente occupazione di un ufficio, si è riaperta la trattativa in Prefettura.

Al tavolo, ancora una volta, la Marcegaglia si è dimostrata rigida sulle sue posizioni e non intenzionata a ricercare soluzioni diverse da quella del trasferimento a Pozzolo, a fronte della possibilità di un nostro inserimento negli stabilimenti di Lainate, Corsico, Lecco o Bergamo. Ieri è apparsa evidente a tutti i soggetti seduti attorno al tavolo, la pretestuosità delle argomentazioni dell’azienda per non arrivare ad una soluzione, tra l’altro fortemente sollecitata anche della Prefettura.

Marcegaglia sostiene che ricollocandoci farebbe un torto a quei lavoratori che 2 anni fa hanno accettato il trasferimento, e addirittura a coloro i quali accettarono la buona uscita non opponendosi al licenziamento.
A loro parere non possiamo avere condizioni migliori degli altri.

In risposta a questa pretestuosa affermazione gli abbiamo proposto di non offrirci più 7 posti di lavoro ma “3 e mezzo”, attraverso la nostra ricollocazione part time. In questo modo nessuno potrà lamentare che abbiamo condizioni migliori.
Ma è risultato chiaro a tutti che l’unica volontà vera dell’azienda è liberarsi di noi.
La rappresentante del governo in città a deciso per tanto di fare appello all’amministratore delegato e alla proprietà a prendere seriamente in considerazione le nostre proposte, riconvocando il tavolo per il prossimo martedì alle ore 14,30.

Tutto ciò avveniva mentre fuori della Prefettura tanti e tante ci sostenevano con un presidio simbolicamente in catene dietro lo slogan “concateniamo le lotte”. Noi vi ringraziamo profondamente!

Il prossimo 14 Giugno, data dell’incontro in Prefettura, coincide con la grande mobilitazione dei lavoratori Francesi.
Proponiamo di dare ulteriore senso alle mobilitazioni di quel giorno riconvocando un presidio solidale alle ore 14 in corso Monforte angolo via Vivaio Martedì 14 Giugno.
Marcegaglia vuole comprare Ilva. Come farà con 16000 operai se non è in grado di trovare soluzioni lavorative per 7?
Marcegaglia è uno dei padroni più potenti del nostro paese, abbiamo bisogno del sostegno attivo di tutti e tutte per spuntarla!
Noi comunque…
NON MOLLIAMO MAI!

Milano, 8 Giugno 2016
Alfredo, Cristian, Franco, Gianni, Massimiliano, Roberto e Sergio

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *