L’unica malattia è l’omofobia! – dalla manifestazione

Immagine

Di fronte ad uno schieramento di Forze dell’Ordine spropositato ed impressionante si è concentrata la piazza contro l’omofobia.

Presenti più di 3.000 persone.

All’interno del convegno, un giovane studente, riuscito a salire sul palco e prendere il microfono per contestare le posizioni medievali veniva allontanato in malo modo.

Stendiamo un velo pietoso sulle considerazioni del Governatore della Lombardia Roberto Maroni…

—-

Il giorno dopo al vergognosa blindatura della Statale per impedire un’assemblea No Expo si tiene invece in Regione Lombardia lo squallido convegno omofobo “Difendere la famiglia per difendere la comunità”.

Un convegno patrocinato dalla Regione Lombardia e che utilizza lo stemma di Expo (il che ha causato addirittura la condanna da parte del Bie).

Regione impegnata a trovare una data per la celebrazione di una fantomatica Festa della Famiglia Naturale…

Un convegno che ha fortunatamente generato una reazione molto forte di opposizione in città.

Si sta strutturando il presidio in Piazza Einaudi (MM2 Melchiorre Gioia), un presidio che vede già la partecipazione di più di un migliaio di persone con numeri in continuo aumento.

Tag:

Una replica a “L’unica malattia è l’omofobia! – dalla manifestazione”

  1. […] Expo sta quindi mettendo in campo un’evidente dinamica di pinkwashing. Una vera e propria rimozione delle identità e dei problemi reali dei soggetti lgbtq per lasciare spazio a scenari rassicuranti ed economicamente remunerativi.Nessuna parola viene spesa sui diritti del mondo lgbtq e del resto, va ricordato il patrocinio di Expo all’inziativa omofoba tenutasi in Regione Lombardia a Gennaio. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *