NonUnaDiMeno – Una nuova marea in piazza a Roma

Più di 100.000 persone in piazza.

Non era affatto scontato ed invece è successo. Ieri a Roma, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, NonUnaDiMeno è riuscita a portare in piazza decine di migliaia di persone confermando l’appuntamento di fine Novembre come uno dei passaggi più importanti per i movimenti italiani. Il tutto, come l’anno scorso, nel silenzio diffuso del media mainstream che magari, hanno piazzato qualche foto o qualche filmato sui propri siti, senza però riuscire a scrivere e descrivere la portata della giornata di ieri.

Ieri a Roma ha sfilato un corteo plurale fatto di donne, uomini, bambini e bambine provenienti dai diversi angoli del paese e dai diversi angoli della società italiana. In piazza si sono viste diverse generazioni capaci di parlarsi e ragionare insieme.

Altro elemento rilevante di questo 25 Novembre è che, come l’anno scorso, si è trattato di una mobilitazione costruita dal basso, senza l’ombrello di partiti o strutture istituzionali.

Se la manifestazione del 2016 era stata sorprendente e dirompente, quella di quest’anno è stata frutto del consolidarsi e strutturarsi sui territori di un percorso che è stato capace di dimostrare tutta la sua forza nella giornata dell’8 Marzo.

Nella settimana prima del corteo è stato lanciato, in contemporanea a Milano e Roma, un articolato “Piano femminista contro la violenza maschile sulle donne e la violenza di genere”.

Un piano estremamente dettagliato che non parla solo di violenza sulle donne, ma anche di formazione e reddito. Capace quindi di dare una vera e propria proposta diversa per la società in cui viviamo.

Oggi a Roma, dalle 10, presso la Facoltà di Psicologia della Sapienza si prosegue con l’assemblea nazionale di NonUnaDiMeno.

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.