“Ricordare le stragi di ieri, fermare le guerre di oggi” – Studenti in corteo per Piazza Fontana

Oggi (h 9.30) è giornata di moltiplicazioni. Non uno ma ben 3 spezzoni stanno partendo da 3 punti diversi della città per andare a confluire in piazza Fontana e dare una dimensione studentesca alla commemorazione della strage di Stato del ’69.

In porta Venezia il Casc Lambrate, prima di partire, 300 studenti stendono un mare per dire basta alle morti nel Mediterraneo, stop alle guerre e ribadire la richiesta di aprire un corridoio umanitario.

In Carrobbio un centinaio di studenti sono partiti con la Rete Studenti Milano e stanno percorrendo le vie del centro. Dopo una settimana di occupazione all’Agnesi gli studenti sono ancora una volta in piazza.

IMG-20151211-WA0009
image-40693

10.30 – Gli spezzoni stanno convergendo in piazza Fontana dove vengono posati dei fiori  davanti alla lapide in ricordo di Pinelli. Ferroviere anarchico ingiustamente fermato dalla Polizia durante le prime indagini sulla strage e morto precipitando dal quarto piano della Questura di Milano mentre era sottoposto a interrogatorio.

Gli studenti ricordano che la strategia della tensione utilizzata negli anni ’70 in Italia, che ha portato alla bomba in piazza Fontana e alla morte di Pinelli e di altri innocenti, è la stessa strategia che l’assassino reazionario Erdogan sta utilizzando in Turchia ad Ankara e Diyarbakir contro il popolo curdo e tutti quelli che stanno combattendo per l’esistenza dei popoli.

IMG-20151211-WA0012
image-40694

Il corteo terminerà a ZIP, il nuovo posto liberato dalla Rete Studenti Milano in via San Calocero 8.

IMG-20151211-WA0022
image-40695

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *