Nel 2003 avevo 10 anni

11007739_804854109584867_244360612326191456_n
image-35214
Nel 2003 avevo 10 anni, sicuramente a quell’età non avrei mai pensato di ritrovarmi qua, 12 anni dopo, a essere militante, a essere antifascista come lo era Dax..
Mi ricordo di quel lontano 2007, i miei 14 anni, i miei primi cortei, e quel primo 16 Marzo, che mi ha cambiata; quel corteo è stato uno dei cortei più forti a livello emotivo mai vissuti, mi ha fatto sentire come se Dax lo conoscessi da sempre, come se Dax fosse stato un mio compagno, come se avessimo vissuto momenti di vita insieme.
Chiaramente non è così, io ero troppo piccola nel 2003 per capire cosa gli era accaduto, cosa faceva e cosa sognava, chi era Davide, mi ricordo giusto qualche articolo di giornale, ma nulla di più…
Ma in tutto questo c’è un dato che voglio evidenziare, nel 2003 ero troppo piccola e ragazzi che oggi sono nei collettivi studenteschi che erano ancora più piccoli di me, avevano 5 o 6 anni, forse anche meno o forse un pelo di più; oggi ho aperto gli occhi e ho visto tanti di questi ragazzi postare stati, foto, articoli, su quella notte, su Dax, sul valore dell’antifascismo e della resistenza, molti di questi stati ricalcano la stessa vicinanza e appartenenza che sentii io in quel mio primo 16 Marzo, e che sento ancora oggi ogni volta che guardo una sua foto…
Ecco, questo ci serve a capire quanto sia importante la memoria, quanto si sia riusciti a tramandare il ricordo di Dax, quanto sia importante il fatto che Davide venga ricordato non solo dai suoi compagni di allora o dalla sua splendida mamma, ma anche da noi, tantissimi ragazzi e ragazze, compagni e compagne che lo prendono come un simbolo della lotta antifascista, come un ideale che non muore mai..
Questo è quello che ci è stato tramandato, e nonostante tutto Dax esiste e resiste nei cuori e nelle menti di tante tante persone, anche e soprattutto grazie alla forza dei suoi compagni e della sua mamma, che pubblicando libri, andando nelle scuole, senza mollare mai hanno tenuto viva la memoria e questo è secondo me, una delle vittorie più grandi di tutta questa vicenda.
Ciao Davide vivi e vivrai nei nostri cuori, sempre..

16.03.2003- 16.03.2015
Cospirare vuol dire respirare insieme…
Viva Dax, libero e ribelle!

Ilaria

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *