Milano – Studenti antifascisti vs. Borghezio

Germi di razzismo, pillole di antifascismo. La contestazione a Borghezio degli studenti della Statale.

Ieri nella Facoltà di Scienze Politiche di Milano, la lista Azione Universitaria, figlia di Alleanza Nazionale e filo-missina ha invitato Mario Borghezio, tra i peggiori esponenti razzisti del partito di governo, a tenere un’assemblea in un’aula concessa loro dall’Università Statale di Milano del rettore “di sinistra” Franzini. Gli studenti della facoltà si sono ritrovati dal mattino per tenere un’assemblea a cui hanno partecipato qualche centinaio di persone e hanno deciso comunemente di presidiare gli ingressi e di occupare l’aula dove si sarebbe dovuto tenere il convegno razzista.

La Digos in accordo con la Segreteria dell’Università hanno convenuto di spostare l’evento nel distaccamento di Via Sant’Antonio verso il quale si è diretto un corteo al coro di “Fiducia nell’Università non ne abbiamo, l’antifascismo è nostro e non lo deleghiamo”.

Attimi di tensione si sono creati quando la polizia innervosita ha manganellato decine di studenti. Il corteo ha proseguito il suo percorso entrando poi nella sede di Festa del Perdono, interrompendo le lezioni per avvisare gli studenti dell’accaduto e occupando simbolicamente il Rettorato e svolgendo un’assemblea al suo interno.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.