Rho, contestato Maroni. No Free Jobs! No Mafia Free!

20140913_182503_resized
image-30077
Rho, 13 Settembre 2014.

Le belve precarie sono tornate! Oggi in occasione dell’inaugurazione della nuova sede di una lista civica rhodense, in cui era presente il Presidente della Regione Lombardia Maroni, siamo andati a portare il nostro saluto, ricordando che senza reddito non si vive e gratis non si lavora.

Dopo le grandi promesse di un Expo “Mafia free” e di grandi opportunità per il territorio con migliaia di nuovi posti di lavoro, la realtà si è palesata: a loro, Lega, Pd e Forza Italia le tangenti per gli appalti, a noi, precari del territorio 18.000 posti di lavoro gratuito come volontari di Expo.

Tra disoccupazione, sgomberi di case, aumenti delle tariffe per i pendolari, Maroni ha avuto il coraggio di presentarsi in una città devastata dagli inutili cantieri delle Grandi Opere, dove si spartiscono gli appalti senza vergogna ed è stato sommerso da fischi e proteste.

La contestazione è solo una tappa della vertenza No free jobs, per il boicottaggio del volontariato in Expo e per la trasformazione di migliaia di “posti di lavoro gratuito” nell’unica occasione di reddito rimasta per garantire almeno un decimo dei 70.000 posti di lavoro promessi! Con questa azione le belve precarie rilanciano la partecipazione al corteo No Expo di sabato 11 Ottobre a Milano.

SOS FORNACE

BELVE PRECARIE

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *