Si chiude un circolo…si apre il PORTICO.

11715497_10207096277953380_454168091_oNel luglio infuocato ci sono menti che rimangono fresche, e cercano di portare ossigeno in questa città.

Martedi 7 luglio è avvenuto lo sgombero del Circolo dei Talenti. La realtà che ha permesso in questi tre anni di attività la ri-creazione di uno spazio di condivisione e partecipazione nel quartiere di Stadera e Chiesa Rossa, nel sud di Milano.

Uno sgombero atipico per noi. Né camionette, né celerini, non volano le manganellate, e nella calma afosa della mattina l’ufficiale del demanio raccoglie in un lunghissimo verbale tutte le dichiarazioni degli agguerritissimi cittadini di zona.

Rimane identico ad ogni altro sgombero il senso di vuoto, il piccolo bar svuotato di ogni cosa, le cataste di mobili pronte per la discarica.

E la certezza che qualcosa si è perso, che questo piccolo parco di periferia non avrà più il suo Circolo dove incontrarsi, socializzare, costruire iniziative ed eventi.

Talvolta capita però che si chiuda una porta, e sia grande il senso di sconfitta, ma si apra un portone, una dimensione nuova di sviluppo e costruzione.

E così, nel parco Delle Cascine Chiesa Rossa, si chiude un Circolo e si apre un Portico.

E’ nato “sotto il portico” il comitato per la gestione del portico del Parco delle Cascine-Chiesa Rossa

Un comitato che si è reso attivo prima nella difesa del circolo, cercando risposte nell’amministrazione comunale e nel consiglio di zona, ottenendo solamente porte chiuse e risposte vaghe. Sono state raccolte più di 2000 firme in difesa del circolo, si sono costruite iniziative nel parco a difesa del circolo, siamo andati a sottoporre al Consiglio di Zona 5 la questione del circolo, poiché mai in nessuna riunione del Consiglio stesso si è affrontato il problema. A nulla pare essere servito questo lavoro e sicuramente il comitato avrà le sue colpe, quello che però pare evidente è il totale disinteresse dei vari livelli amministrativi a risolvere la questione, premiando e riconoscendo il valore sociale di quanto svolto in quel parco. Ciò che importa sono i soldi dell’affitto, non il fatto che in questi tre anni si sia costituito in maniera autonoma, spontanea, libera, quella forma di welfare di prossimità tanto invocata e auspicata dalla stessa amministrazione comunale.

Ed è così che i cittadini, le associazioni, i cittadini, i gruppi informali sono arrivati all’unica conclusione possibile.

Impossibile cedere e mollare il colpo, per effetto della miopia e della inadeguatezza dei nostri amministratori.

Unica soluzione, l’autogestione di spazi e attività. Nasce il comitato Sotto il Portico.

Un comitato per la gestione che ha ben chiaro in mente cosa fare: attivare le energie positive del quartiere per combattere degrado e abbandono, per promuovere integrazione e relazioni sane.

E tanto per far capire che non staremo ne in silenzio ne in pace, ieri abbiamo attraversato le strade dei nostri quartieri con un piccolo corteo rumoroso e colorato, con pentole e coperchi.Ripartiamo da zero. Ripartiamo da Sotto il portico.

Link alla pagina Fb: https://m.facebook.com/pages/Sotto-il-portico/438161123028234?fref=ts

Guarda il video!

Guarda le foto!

Di seguito il comunicato del Comitato per la Gestione Condivisa del Portico Chiesa Rossa:

SOTTO IL PORTICO

Siamo cittadini, associazioni, comitati, collettivi e gruppi informali: siamo il comitato per la gestione condivisa del portico Chiesa Rossa.

Per la gestione e non di gestione perché il portico è un bene comune fondamentale per la promozione sociale, culturale e artistica del nostro quartiere.

Il nostro percorso nasce grazie alla gestione del Circolo dei Talenti che in questi 3 anni ha messo in secondo piano il profitto economico arrivando a non poter mantenere l’affitto dello spazio che aveva in concessione dal Comune di Milano.

La legittimità a costruire il comitato deriva da un’attività quotidiana e continuativa, costruita tra pari. Sotto il portico da tre anni si svolgono attività concrete di socializzazione: la ciclofficina, le feste popolari, i concerti e gli eventi culturali, il campus estivo autogestito per bambini e tante altre iniziative ed eventi.

È fondamentale non perdere ciò che si è venuto a creare con questa esperienza, per salvare l’attività sociale e il bene comune: è per questo che è nato il comitato.

Il comitato è aperto a ogni forma di partecipazione e contribuito, dei singoli come delle associazioni di zona. È un presidio sociale. È la costruzione quotidiana di un’alternativa all’abbandono della periferia, al degrado, al silenzio e alla solitudine.

Il Circolo dei Talenti è stato sfrattato, e non sono state concesse dilazioni o rateizzazioni del debito.

Di fronte alle richieste di confronto e di dialogo il Consiglio di Zona 5 e il Comune di Milano non si sono mai assunti le proprie responsabilità e non si sono mai davvero spesi per trovare una soluzione condivisa.

A partire dal 7 luglio ci trovi dove siamo stati negli ultimi anni: sotto il portico all’interno del parco cascine Chiesa Rossa con un presidio permanente.

Porta le tue idee: organizzeremo le prime iniziative questa estate e costruiremo un calendario di attività per rendere ancora più vivo e attivo il nostro bene comune.

www.retecinque.blogspot.it

facebook: sotto il portico

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.