CineFem_Una donna promettente. La cultura dello stupro – 22 ottobre @ Lambretta

CineFem_Una donna promettente.
La cultura dello stupro.

Programma:
h 18.30 inizio aperitivo
h 19.30 (puntali) inizio film
a seguire dibattito sui temi emersi nel film.
Parleremo di violenza strutturale, cultura dello stupro, consenso, mascolinità tossica, riscatto… siete pront*?

Nel dibattito non verranno accettati atteggiamenti giudicanti e aggressivi.
E’ un film che tratta temi molto forti, quindi è responsabilità di tutt* accogliere l’altr* e creare un ambiente safe dove poterci esprimere liberamente.
La proiezione sarà all’aperto nel rispetto delle norme sanitarie anti Covid.

Una Donna Promettente (titolo originale Promising Young Woman) arriva nel circuito italiano delle sale il 24 giugno, cioè a due mesi dalla cerimonia degli Oscar 2021 dove ha vinto il Premio per la Miglior Sceneggiatura.

Promising Young Woman è incentrato per l’appunto sulle vicende di una donna promettente, Cassie, che avrebbe potuto avere una brillante carriera come medico ma che in realtà si ritrova alla soglia dei trent’anni a fare la barista nella caffetteria dell’amica Gail.
È evidente che anni prima qualcosa si è rotto nella vita della donna, e a darne palese conferma c’è una doppia vita notturna che la vede trasformarsi da dimessa nichilista senza grandi ambizioni in cacciatrice di stupratori, una vera e propria vendicatrice pronta a incastrare qualsiasi uomo che abusi sessualmente di donne ubriache. Un incontro imprevisto le offrirà l’opportunità di riprendere le redini della propria esistenza, proprio mentre una rivelazione dal passato potrebbe permetterle di rettificare una volta per tutte quel trauma che non è mai riuscita a superare.

Il vero miracolo di Una Donna Promettente è che il drammatico peso delle questioni sollevate non aggrava mai la godibilità del film, poiché tanto nei suoi momenti più leggeri quanto in quelli tristemente indigeribili (e ce ne sono) è caratterizzato da un ritmo appassionante accompagnato a un tono che sfiora in più punti la commedia e a un’estetica che ricorre a colori tenui e luminosi, nonostante sia in fin dei conti una storia di un’amarezza cupissima. Questo straordinario film non solo ricorda a donne e uomini l’importanza di riconoscere sempre comportamenti che si allontanino da quell’indispensabile bussola morale che distingue il proprio dall’improprio, ma mostra con spietata evidenza quanto siano lunghe e minacciose le ombre che un singolo evento può proiettare sulla vita delle vittime e di chi le circonda.

Buona visione!

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.