La gira zapatista arriva a Milano Sud – 13 ottobre

All’alba primo gennaio del 1994, l’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale occupa 7 municipi del Chiapas (sud-est del Messico) da uomini e donne con il passamontagna. Nascono nel 1983 dalle ceneri del movimento rivoluzionario stroncato con la violenza dal governo messicano.

Dal 1994 ad oggi, gli/le zapatist* hanno lottato per costruire in Chiapas una società molto diversa da quella a cui siamo abituati noi europei: una confederazione di comunità indigene autogestite, fondate sulla democrazia diretta, sui principi del comandar obbedendo, del convincere e non vincere, dell’andare verso il basso e del “lento però avanzo”. Principi rivoluzionari, che si oppongono nettamente a quella società capitalista e imperialista fondata sul dominio, sulla competizione e sullo sfruttamento delle persone e della Terra.

A fine giugno di quest’anno, l’escuadron 421 è sbarcato al porto di Vigo; La FAZ (Fuerza Aerea Zapatista) è invece arrivata in Europa a metà settembre.
529 anni dopo lo sbarco di Colombo in America, inizio del colonialismo europeo nelle Americhe, comincia l’invasione dei popoli indigeni del Chiapas in Europa.

Oggi avremo il piacere di ospitare una delegazione zapatista nel territorio di Milano Sud, tra parco Ticinello, ZAM e Gratosoglio.
Sarà una giornata intensa in cui ci confronteremo con questo popolo che ha fatto della rivoluzione la sua quotidianità, che ha messo in pratica la costruzione di una comunità resistente nella Selva Lacandona.

ZAM – Zona Autonoma Milano

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.