Lombardia in grave ritardo nel pagamento della cassa integrazione

Mentre tra il divertito e il disperato leggiamo su FanPage che il segretario della Lega in Lombardia Paolo Grimoldi è pronto a “spezzare le reni alla Cina” chiedendo 20 miliardi di danni dimenticandosi, tutto d’uno tratto, la retorica sulla solidarietà e l’amicizia tra popoli e tornando al consueto atteggiamento arrogante e insopportabile da bauscia lumbard una notizia, di cui si parlava sottotraccia già negli scorsi giorni, ha raggiunto oggi le prime pagine dei giornali.

Si tratta del gravissimo ritardo nei pagamenti della cassa integrazione da parte della Regione Lombardia.

La nostra regione è la più colpita in Italia (ma si potrebbe dire anche nel mondo) dalla pandemia di Covi19 e, al momento, da quanto risulta, sono più di 40.000 le domande per la Cig in deroga presentate dalle aziende.

Di queste, secondo il Corriere Economia di oggi solo 8.009 sarebbero state decretate e di queste 4.502 autorizzate dall’INPS. Di queste, l’iter di pagamento, si sarebbe risolto solo per 40 aziende con solo 63 (!) lavoratori pagati.

Come già denunciato dai sindacati a marzo risulta totalmente surreale l’annuncio fatto da più parti di un pagamento della cassa integrazione entro aprile.

Va ricordato che la Cig in deroga non prevede pagamento immediato né anticipi automatici da parte delle aziende.

Per questo, in queste settimane, hanno dovuto essere sottoscritti accordi per l’anticipo di pagamento sia con le aziende che con le banche.

Anticipi di pagamento che sono però solo parziali e che se il periodo di ammortizzatori sociali dovesse estendersi andrebbero rinegoziati.

Per correttezza bisogna dire che la Lombardia, nei ritardi, è in buona compagni con altre regioni come per esempio la Sicilia.

Ma va detto che la Sicilia non è stata così duramente colpita dal coronavirus come la regione del nord e non millanta un’eccellenza che sta quotidianamente venendo smentita dai fatti quotidianamente in qualsiasi aspetto della vita sociale.

Tag:

Una replica a “Lombardia in grave ritardo nel pagamento della cassa integrazione”

  1. LUCIANO GRASSI ha detto:

    per quanto riguarda la “milantata eccellenza” voglio ricordare al giornalista che la Lombardia ha circa 10-11mln di abitanti, le seconda ne circa 5mln mi sembra già questo un eccezionalità, che la sanità lombarda accoglie molti degli ammalati d’Italia segno evidente che la lombardia da qualcosa di più rispetto alle altre regioni, che godono tuttavia di buona parte del 22% di PIL, rispetto a quello nazionale, prodotto nella Lombardia. Se la Lombardia potesse tenere tutto il PIL prodotto nella propria regione, sarebbe meglio della Svizzera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *