Un’intervista, video, a Wu Ming e allo Stato Sociale

restiamoumani3-642x33620 settembre 2013. Mezzago. Bloom. L’incontro è con Lo Stato Sociale e Wu Ming. Cioè Lo Stato Sociale e Wu Ming si sono incontrati per scrivere uno spettacolo musica/teatrale in ricordo di Vittorio Arrigoni.

Ma è anche l’incontro tra Milano In Movimento e i due collettivi di artisti. L’occasione e ghiotta. Si parla di cultura e conflitto e il rapporto che lega i due concetti. Si parla anche di narrazioni e di Vittorio.

Uno spettacolo scritto apposta, un modo per narrare una storia di coraggio, lotta e sogno di libertà.

Una video intervista a 3 persone senza volto. Wu Ming è un nome collettivo, non ha volto, non ha nome, sono voci fuori campo e Lo Stato Sociale si adegua: le parole, le storie, la musica e le emozioni valgono più dell’immagine.

 

P.S. Lo spettacolo è stato molto bello. Sarebbe bello che i due collettivi decidessero di riproporlo. Musica e parole si mischiano, raccontano la storia di Vittorio raccontandone altre, regalando immagini di lotta, coraggio e messa in discussione della propria vita. Il tutto finisce con “Forma e Sostanza” dei C.S.I, che volete farci Ferretti prima di passare dall’altra parte della barricata ha scritto canzoni meravigliose, poeti e ricche di significato….era il 1997 avevo 15 anni e sentire “Voglio ciò che mi spetta lo voglio perché mio m’aspetta” ha cambiato qualcosa in me. Era il 20 settembre sentirla rifatta sul palco del Bloom da Wu Ming e Lo Stato Sociale per Vik mi ha fatto venire la pelle d’oca.
P.P.S. Grazie al Bloom per avere permesso che questo spettacolo ci fosse, e quindi anche questa intervista, e grazie al Bloom per ricordare Vittorio e la sua lotta per la Palestina. Grazie ovviamente a Wu Ming e Lo Stato Sociale.

Restiamo umani.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.