Rete Studenti Milano in azione contro la crisi!

Venerdì 13 gennaio l’agenzia privata e americana di rating Standard and Poor’s ha declassato nuovamente l’economia italiana, portandoci per la prima volta nella cosiddetta “serie b”.

E’ evidente che questo declassamento avrà profonde ripercussioni sul mondo dei mercati, ed è ancor più evidente che ciò ha tra i fini più plausibili quello di obbligare e legittimare il professor Monti ad accelerare le liberalizzazioni e lo smantellamento del welfare state.


Noi ci siamo stancati! Noi, 99%, non possiamo più accettare di essere considerati puri investimenti economici, non vogliamo più essere oggetti manovrati dal sistema malato che ci sta sempre più portando verso un futuro di precarietà per permettere a quell’1% che ci governa di far accrescere ancor più il suo profitto.
E quindi noi studenti, stanchi ma non rassegnati, questo pomeriggio ci siamo recati a far visita alla Standard and Poor’s e l’abbiamo declassata in serie D,scrivendo sui muri dell’agenzia le motivazioni di tale “declassamento dal basso”.


Chi specula sulle nostre vite,infatti,non merita nient’altro che un giudizio di inaffidabilità.
Lo slogan riportato sullo striscione,pre-OCCUPATI del tuo futuro,OCCUPY STANDARD AND POOR’S,è esemplificativo del messaggio che abbiamo voluto mandare a questi avvoltoi della finanza:il nostro futuro non lo vogliamo in mano a banche e finanziarie,non vogliamo dover pagare per tutta la vita un debito che non abbiamo creato.
RETE STUDENTI MILANO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.