Anche Milano è No Tav!

Una grande mobilitazione cittadina per protestare contro la TAV.
Partirà oggi pomeriggio alle ore 16.30 presso la sede di Scienze Politiche della Statale di via
Conservatorio, in aula 22, con la proiezione organizzata dagli “Studenti NOTAV” dei documentari
“I peccati della Maddalena” di Manolo Luppichini, un video sugli scontri con la polizia per
documentare il no alla TAV nel contesto specifico della Val di Susa, e “Questa non è un’inchiesta”,
realizzato dal Collettivo Cinematografico Inesistente per documentare le impressioni, le voci
e i volti degli studenti dentro e fuori l’università sul progetto, a cui seguiranno un dibattito e
l’aggiornamento sull’iter processuale degli arrestati.
“Nella realizzazione del video proponiamo un’incursione nell’immaginario comune tra voci di
corridoio e telegiornali rispetto al movimento NOTAV e ai fatti della Val di Susa. Questo piccolo
esperimento ha valore proprio in quanto narrazione, poiché non è un’inchiesta e non vuole
dimostrare nulla, soltanto dissipare i gas per poter guardare negli occhi i nostri nemici” spiegano
alcuni rappresentanti del Collettivo.
La mobilitazione continuerà, poi, domani sera alle 19 in piazza XXIV maggio con il “Concerto
NOTAV”, al quale parteciperanno tra gli altri i Punkreas e i Casino Royale, e sabato alle ore 14 con
il corteo cittadino che partirà da piazza Duca D’Aosta.
“La lotta NO TAV è la pratica giornaliera della difesa dei Beni Comuni e non può essere circoscritta
ad una questione meramente locale. Un problema di tutta la società: non solo della Val di
Susa perché deturperebbe un territorio per realizzare un’opera inutile e dannosa, ma di tutta
l’Italia perché ha deturpato territori e imposto un monopolio del treno ad alta velocità, con un
innalzamento dei prezzi e la cancellazione di molti treni accessibili a tutti” afferma il collettivo
MilanoNOTAV, sottolineando come a chi vorrebbe il silenzio, si risponde “alzando il volume,
gridando NOTAV e pretendendo la liberazione di tutti gli arrestati”.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.