[DallaRete] Antifascisti in corteo a Bergamo

12804750_1569994766650463_6975846191100490200_n
image-42132
Nonostante la pioggia e i divieti della Questura un corteo determinato e organizzato si è snodato per le vie del centro, con studenti, migranti, il mondo del lavoro, le realtà lgbt, gli attivisti, le persone di Bergamo che continuano a lottare per una città antifascista, antirazzista, antiomofoba, antisessista.

Tutti questi “anti” non creino pretesti: non siamo noi “contro”.
Una comunità tollerante e solidale è il sogno che coltiviamo e i dispositivi di governo, repressione e polizia precludono questa realtà. Loro sono “contro” questo mondo che vogliamo e per cui continueremo a lottare.

Bergamo capirà che Mussolini non è un cittadino onorario, che Locatelli non è un eroe, che le sedi di Forza Nuova e Casapound sono un problema da affrontare.

Un grazie particolare all’Isrec, ad Angelo Bendotti che con il suo intervento ci ha dato forza e speranza.

“Su queste strade se vorrai tornare, ai nostri posti ci ritroverai”.

Aldo dice 26×1 Bergamo

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *