[DallaRete] Ex-Galvanica Lorenzi, un’area inquinata dietro Via le Tibaldi

MG_8434
image-46663
DOVE: VIA BAZZI, MILANO.

QUANDO: DALL’APERTURA DELL’AZIENDA AL 2000.
PERCHÉ: SVERSAMENTO ILLEGALE DI CROMO ESAVALENTE NELLA FOGNATURA.
CONTAMINANTI PRESENTI: CROMO ESAVALENTE, AMIANTO.
STATO ATTUALE: DA BONIFICARE.

Il luogo più inquinato da Cromo Esavalente su tutto il territorio urbano di Milano. A fianco, la succursale dell’istituto magistrale Gaetana Agnesi con centinaia di studenti ogni anno, campi da calcio, un moderno centro direzionale e le abitazioni del quartiere che un tempo gravitava attorno alla Centrale del Latte di Milano e che vedrà sorgere in pochi anni il nuovo campus dell’università Bocconi.

L’indirizzo è via Bazzi 12, la ditta si chiamava Galvanica Lorenzi e si occupava di cromature industriali. Chiusa nel 2000, è stata al centro di un processo nei confronti del titolare per sversamenti illegali di Cromo Esavalente nella fognatura.

Nel rapporto sulle acque in Lombardia l’Arpa snocciola i dati, rispetto al limite legale di 5o μg/L nell’area della ex-galvanica il Cromo Esavalente raggiunge il livello di 4.000 μg/L.

Inoltre, una grande copertura in amianto è a rischio sgretolamento, mettendo a rischio esposizione gli studenti della vicina scuola superiore.

da www.laterradisotto.it

Fotografie, ricerca e testo di Luca Quagliato

L’articolo

Un altro articolo sulla vicenda

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *