[News] No Ombrina: migliaia di persone in marcia per una terra libera dalle trivelle

no ombrina
image-37057
Migliaia di persone stanno marciando a Lanciano per dire no al progetto Ombrina Mare.

Un popolo intero che rifiuta le trivelle e chiede con forza che in quell’area si crei il Parco Nazionale della costa dei Trabocchi che, invece di mettere a rischio la costa con le trivellazioni e la creazione di un distretto minerario, valorizzerebbe le meraviglie naturalistiche del litorale adriatico.

Migliaia tra cittadini, studenti e comitati abruzzesi sono oggi per le strade di Lanciano a ribadire la loro contrarietà al progetto Ombrina.

Presenti anche gonfaloni e amministratori locali in fascia tricolore per difendere il territorio da speculazione e devastazione ambientale.

Moltissime le delegazioni dai comitati territoriali di altre regioni italiane: StopBiocidio della Campania e del Lazio, NoTav di Vicenza, NoGrandiNavi di Venezia, Comitato 3e32de L’Aquila.

I negozi a Lanciano chiudono in solidarietà alla manifestazione.

La piattaforma petrolifera della società britannica Rockhopper causerebbe, con i suoi 6 pozzi di petrolio, migliaia di tonnellate di rifiuti fangosi, gas d’argille e fratturazione idraulica. Inoltre si troverà proprio dinnanzi alla Costa dei Trabocchi anche una nave desolforante destinata allo stoccaggio di olio per una quantità che dovrebbe raggiungere le 50.000 tonnellate. I rischi di incidenti per navi del genere sono molto elevati e lo scarso ricircolo d’acqua che la conformazione del mar Adriatico presenta, in quanto mare “chiuso”, andrebbero ad acuire gli eventuali danni da fuoriuscita di greggio a coste e biodiversità marine.

QUI trovate l’appello.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *