Non si possono fare assemblee libere a scuola: 180 studenti puniti all’Agnesi

180 studenti della scuola superiore Agnesi subiranno sanzioni disciplinari. 150 di loro verranno sospesi con obbligo di frequenza mentre 30 subiranno minori sanzioni.

La giustificazione del preside si basa sul fatto che i ragazzi devono essere educati alla legalità, perchè l’assemblea prima del corteo non era stata chiesta con il dovuto preavviso.

Inutile dire che un educatore che parla di legalità in un periodo in cui da più di tre anni gli studenti illegalmente e illegittimamente non vengono ascoltati è fare dell’ironia.

Gli studenti non avranno seguito la procedura regolare, ok, ma la legittimità del riunirsi, discutere di vari temi insieme, o di esprimere dissenso è un diritto degli studenti, e nascondersi dietro lo spauracchio della legalità è davvero cieco e diseducativo.

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.