Sgomberato il presidio dei lavoratori della Dielle

 

10492079_10202360175066232_6881900510862445778_n
image-29103
Questa mattina le Forze dell’Ordine si sono presentate alle 7,30 davanti ai cancelli della Dielle sgomberando il presidio e minacciando di portare tutti in Questura.

A fronte delle minacce un corteo ha imboccato la Padana Superiore dirigendosi verso il Comune di Cassina de Pecchi (amministrato da una giunta di centro-sinistra).

Qui c’è stato un incontro con l’Assessore al Lavoro ed è ora in corso un assemblea per valutare le risposte ricevute.

Settimana scorsa, dopo che le condizioni del pre-accordo firmato in Prefettura a Giugno erano saltate (appalto in riaffidamento alla Fast-Service, aumento della paga oraria a 7 euro e casa integrazione a rotazione senza esuberi), gli operai avevano ripreso i blocchi indirizzati dei cancelli. Blocchi indirizzati verso i crumiri. Questo perché l’azienda continuava ad accampare scuse per far slittare gli incontri della trattativa finale.

L’operazione di oggi sembra gestita direttamente dalla Questura. Purtroppo la vicenda Innse insegna (sgombero del presidio il 2 Agosto 2009, nonostante tutte le rassicurazioni istituzionali intercorse nei giorni precedenti).

Seguiranno aggiornamenti.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *