Milano prende spazio – Escalation Tour 2014 (la diretta)

 

193331293-d37ab54d-ef2f-4bd7-8696-7e81debd22e3

LA DIRETTA

ore 16,15 – Il presidio ancora si sta aggregando, ma lo spiegamento di Forze dell’Ordine davanti agli ExpoGate già fa comprendere la centralità e la strategicità del luogo ed il livello di blindatura che si prospetta per quest’anno a Milano.

ore 16,45  – Situazione tranquilla in Largo Cairoli. Musica ed interventi.

ore 17,14- Sotto un bel sole il primo intervento ha presentato la campagna “Milano prende spazio”.

ore 17,20 – Esposto tra i due ExpoGate lo striscione “Escalation Tour”.

ore 17,30 – Esposto un secondo striscione che recita: “E’ passato di moda l’arancione. Vogliamo spazi ed autogestione”.

ore 17,35 – Nel suo intervento F. di Dillinger sostiene che l’amministrazione di Milano non offre servizi e pensa solo alla città vetrina. Le politiche del Comune cercano di fare pulizia in vista di Expo. C’è un tentativo di far entrare nella legalità gli spazi d’autogestione da sempre insubordinati a quella parola.

ore 17,40 – Il presidio aumenta di numero e intanto ci si prepara, tra poco una “carovana occupante” si muoverà per andare a liberare temporaneamente uno spazio…temporaneamente per ora, ma l’Escalation Tour è solo all’inizio.

ore 17,45 – Issato un nuovo striscione con gli hashtag della campagna d’Autunno: #vogliamotutto #milanoprendespazi #illambrettaresiste #crollateprimavoi

ore 17,50 – Manca pochissimo a muoversi per liberare uno spazio temporaneamente.

ore 18,10 – Ci si muove per liberare lo spazio.

ore 19,10 – A poco più di un anno dallo sgombero sono stati riaperti i cancelli del vecchio Zam di Via Olgiati 12. Seguiranno al più presto aggiornamenti.

ore 19,30 – Il quartiere sembra reagire positivamente. Lo stato di abbandono del vecchio Zam è impressionante. Seguirà serata musicale con lo Zam Hip Hop Lab e l’electroswing di Dj Bolla&friendz.

Qui le novità: https://milanoinmovimento.com/news-stream/news-a-volte-ritornano-rioccupato-zam-in-via-olgiati-12

—–

Estate 2014. Un periodo non facile per gli spazi occupati milanesi. Un’Estate che, oltre che per il maltempo, verrà ricordata per i tanti sgomberi che l’hanno caratterizzata. Si è iniziato il 23 Luglio con Zam per poi proseguire con la Proprietà Pirata e per finire, il 26 Agosto col Lambretta.

21. Sono 21 gli sgomberi avvenuti sotto la Giunta Pisapia. Li abbiamo contati minuziosamente. Si va dai doppi sgomberi dell’Ardita Pizzeria del Popolo e del Lambretta a quelli di Zam, dagli sgomberi dei Pirati a quello di Ri-Make al cinema Maestoso per passare a quelli di Macao (prima la Torre Galfa e poi Palazzo Citterio). E l’elenco potrebbe continuare a lungo…

Il fantasma di Expo si aggira per la metropoli.
Un fantasma che oltre a portarci debito, cemento e precarietà, nell’ultimo anno ci ha porta scandali ed una strisciante campagna di normalizzazione.

Autunno 2014. Le forze vive della città non si arrendono e si rimettono in movimento per contrastare questo clima plumbeo e mortifero.
Oggi si comincia. Seguite in diretta questa giornata e l’avvio della campagna “Milano prende spazio”.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.