Festa studentesca del Vittorini-Vittorio Veneto. Aggrediti due antifascisti

1601075_625748937495386_699613196_n (1)Ieri sera, giovedì 19 Febbraio, durate l’iniziativa del liceo Vittorini-Vittorio Veneto è avvenuto un fatto gravissimo: alcuni neofascisti di Forza Nuova si sono presentati con l’unico intento di provocare i ragazzi che stavano tranquillamente festeggiando. Sono arrivati cantando cori razzisti rivolti ad un ragazzo lì presente poi, hanno continuato a provocare pensando di poter restare senza essere allontanati, ma i ragazzi delle scuole, insieme ad alcuni del collettivo Lambretta hanno risposto allontanando dalla festa il gruppo di neofascisti. Pensando di aver risolto il problema la festa è continuata tranquillamente.
Quando, poco dopo, due nostri compagni, si sono allontanati dalla festa, con l’intento di andare a casa, con i soliti metodi squadristi, i neofascisti li hanno inseguiti ed aggrediti fisicamente e verbalmente con minacce e insulti razziali e sessisti. Fortunatamente il ragazzo e la ragazza coinvolti non hanno riportato ferite gravi ma l’indecenza e la viltà di questo atto si commentano da soli. Come al solito i virtuosi di Forza Nuova si presentano davanti alle scuole o alle feste col solo intento provocatorio, con la solita volontà di aggredire chi non la pensa come loro, con la solita vigliaccheria che li contraddistingue.
Riteniamo che l’intolleranza e la xenofobia che questi individui continuano ad esaltare non debbano più trovare spazio in nessun luogo e in nessuna città. Le sedi dei fascisti che ancora adesso esistono e sono attive nella città di Milano vanno chiuse, al più presto, senza nessun compromesso.
Chi ancora predica l’odio razziale, le guerre tra poveri, chi ancora trova il colpevole nel migrante o nell’omosessuale, chi ancora pensa che le provocazioni e le aggressioni siano l’unica soluzione per noi non ha il minimo diritto di esistere, e di trovare spazio nella città medaglia d’oro della resistenza, in particolare nell’anno in cui si festeggiano 70 anni dalla Liberazione dal nazifascismo. Siamo sempre stati chiari su questo e sempre lo saremo: ogni volta che questi individui cercheranno di entrare nelle università, nelle scuole, nei luoghi pubblici, ogni volta che proveranno a cercare agibilità per provare a diffondere le loro idee razziali e xenofobe noi ci saremo, pronti a togliergli ogni tipo di agibilità, pronti a scardinare qualsiasi loro posizione e a non lasciargli nessun tipo spazio.
Ci teniamo a ribadire che il 29 Aprile saremo in piazza, pronti a impedire la parata neofascista, che vorrebbe permette a più di 600 neofascisti di marciare con celtiche e svastiche nelle strade della nostra città. Milano è e sarà sempre antifascista!!

Csoa Lambretta

Casc Lambrate

Collettivo Bicocca

Zam

Dillinger Project

Rete Studenti Milano

Milano in Movimento

Tag:

2 risposte a “Festa studentesca del Vittorini-Vittorio Veneto. Aggrediti due antifascisti”

  1. […] Dax cade in un periodo che vede un certo attivismo in città dell’estrema-destra (fatto anche di aggressioni davanti alle scuole) per non parlare poi della gravissima aggressione Cremona ad opera di Casa Pound contro Emilio, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.