Azione del Casc all’Aler!


Ieri pomeriggio al termine della prima assemblea dell’anno del CASC, che è stata partecipata da più di 50 studenti dei collettivi delle scuole, abbiamo deciso di concludere la giornata con un azione alla sede principale dell’Aler.
Abbiamo deciso di colpire la sede dell’Aler per dimostrare e dire ancora una volta che all’interno di un ente pubblico, il quale in teoria dovrebbe essere una risorsa per questa città e che dovrebbe garantire case popolari per i cittadini, sono presenti infiltrazioni mafiose determinate da interessi personali che piuttosto che assegnare case, sgomberano famiglie e spazi di aggregazione, lasciando case ed edifici al degrado e inoltre concedono spazi,come quello di viale Brianza 20, ad associazioni legate all’estrema destra come lealtà e azione, non è infatti per noi accettabile che l’Aler assegni spazi pubblici a realtà neofasciste e neonaziste come quella degli hammerskin, nella quale sono stati riconosciuti gli aggressori di Stefano, ragazzo da poco accoltellato nella nostra città.
Questo è quindi l’inizio di un percorso sull’antifascismo che il Casc vuole intraprendere con gli studenti di tutte le scuole di Milano e non, percorso che culminerà il 16 marzo con il corteo nazionale in ricordo di Dax ,militante antifascista accoltellato 10 anni fa a morte da tre neofascisti. Noi continueremo a credere che l’antifascismo sia basilare per la formazione della nostra coscienza e della nostra vita, e che debba essere trasmesso in tutte le scuole e a tutti gli studenti.
Crediamo quindi che le sedi dei fascisti in questa città debbano essere chiuse, in ogni modo, la repressione che ha colpito alcuni di noi per i fatti del 14 novembre non ci ha fermati, anzi siamo tornati più forti e determinati di prima.
IL CASC E’ ANTIFASCISTA

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.