Stay Zam – Comunicato della polisportiva

polisportiva-zam

La polisportiva non si sgombera.

Lo sport non si sgombera.

Sin dalla sua nascita, la Zona Autonoma Milano ha creato e mantenuto uno spazio specifico per permettere a tutt* di avvicinarsi all’utilizzo del corpo e del movimento nella sua forma naturale di aggregazione, espressione e relazione paritaria fre le persone.

Nel tempo l’offerta si è ampliata, arricchendosi di spazi sempre più curati e attrezzati, una palestra di arrampicata indoor completamente auto-prodotta (acciaieria-zam), corsi di arti marziali e sport dacombattimento, corsi e seminari di danza del ventre e danza indiana, yoga.

La Polisportiva Popolare ZAM, cioè il collettivo che gestisce e coordina le attività sportive a ZAM, è quindi uno dei soggetti che vede la propria attività messa a rischio dal provvedimento di sgombero messo

in atto dalla questura su pressione della proprietà. In questi due anni, quello che abbiamo cercato di costruire, è stato un modo “politicamente” diverso di percepire e proporre lo sport, coniugando anti-fascismo, anti-razzimo, autogestione e proposte di alto livello tecnico.

Abbiamo creato un servizio di welfare personale a basso costo, perché all’interno del quadro della crisi che impoverisce costantemente le vite delle persone, crediamo sia necessario ri-appropriarsi di forme di benessere personale e che esse siano un diritto quanto lo sono la casa o l’accesso allo studio.

Abbiamo scelto di costruire tutto questo all’interno di uno spazio occupato, dove le nostre riflessioni sono declinate in molti altri aspetti, proponendo cultura e socialità a prezzi accessibili, dove la gestione delle attività è completamente libera da schemi di mercificazione o profitto, dove si crea forte identità politica autonoma e una precisa posizione sui problemi che investono la città e tutto il paese.

Siamo la Polisportiva Popolare ZAM.

E uno sgombero non ci fermerà!

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.