Macao – Sgomberato Palazzo Citterio

Oggi, 22 maggio, alle 06.40 le forze dell’ordine in assetto antisommossa hanno sgomberato Palazzo Citterio.

Sono entrate nel palazzo passando attraverso l’orto botanico dell’Accademia di Brera e contemporaneamente hanno chiuso via Brera e i vicoli adiacenti. Macao aspettava a porte aperte con più di sessanta persone. All’arrivo di Polizia e Carabinieri è seguito quello dell’Esercito.
Per la seconda volta in una settimana, in due luoghi che hanno svelato forti criticità attorno alla gestione delle politiche economiche e culturali della città di Milano e del Paese, le questioni aperte da cittadine e cittadini sono state ridotte a questioni di ordine pubblico.
9.30
Presidio davanti a Palazzo Citterio. Gli occupanti stanno portando via gli ultimi oggetti rimasti all’interno di Palazzo Citterio. E’ passato da via Brera anche Alberto Artioli, Soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici. Macao è in silenzio stampa.
Intanto, anche a Francoforte  IVI (ivi.copyriot.com) lo squat di artisti che aveva ospitato i giovani ribelli europei del Blockupy, è sotot sgombero: c’è stato un tentativo, una provocazione da parte del nuovo proprietario. sembra che sia stata tolta la porta, chiuso il rifornimento idrico e di energia elettrica, e che si sia tentata un'”ispezione” minacciando l’intervento della polizia, che comunque non è arrivata. Si prevede comunque prevedono lo sgombero negli prossimi giorni, prima di giugno.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.