Comunicato No Canal sui blocchi del 30 Settembre

10678618_291019181086647_1701736127280014736_nNella mattinata del 30 Settembre i comitati che si battono contro la realizzazione della Via Acqua Sud, con il supporto degli attivisti della rete NoExpo, hanno bloccato per tre ore i lavori nei cantieri di Via Appennini/Muttoni e di Via Bolla, nel quartiere Gallaratese.

Volantinaggi e informazione ai numerosi passanti, un ingresso nel cantiere di via Muttoni per appendere uno striscione alla ruspa, hanno anticipato un’ora di sit-in a gambe incrociate all’ingresso del cantiere di via Bolla, dove i mezzi movimento terra di Maltauro erano pronti ad uscire protetti dalla polizia schierata. Ricordiamo che da mesi chiediamo analisi sui terreni di via Bolla e Castellanza e che nessun controllo è effettuato sui mezzi che movimentano la terra.

Con i blocchi di oggi, abbiamo voluto ancora una volta portare alla luce le nostre rivendicazioni nei confronti del Comune di Milano e della Regione Lombardia, e della loro assoluta mancanza di trasparenza e chiarezza. Dietro il simbolo di Expo2015, continuano a perseguire il loro obiettivo di realizzare il canale della grande truffa di Maltauro, opera corrotta, nociva, inutile, dannosa, che mantiene, per quel che si sa, un pesante impatto sui parchi della cintura ovest di Milano.
Ancora una volta chiediamo:
– Il cantiere di Via Appennini/Muttoni dovrà essere l’ultimo cantiere della Via Acqua Sud a Milano.
– Deve cominciare subito la bonifica nell’area di Via Quarenghi
– Nell’area di fianco al complesso MyBonola dovranno essere fatte, prima di proseguire i lavori, le opportune analisi per verificare la presenza di amianto
– L’immediato inizio lavori di ristrutturazione della scuola di Via Viscontini a Trenno

Invitiamo tutti i Cittadini a partecipare all’assemblea pubblica presso la Biblioteca di Baggio Giovedì 2 Ottobre alle ore 20.30.

Invitiamo anche ad unirsi allo spezzone NoCanal, dentro il corteo ExpoFaMale di sabato 11 Ottobre h15 a Milano, partenza da P.za Duca d’Aosta (stazione centrale), come già comunicato nell’ultima assemblea del 10 Settembre a Trenno.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.