#EscNonSiTocca – Solidarietà da Milano

ImageNel 2009 Esc Atelier, dopo un tavolo negoziale con il Comune di Roma ottenne l’assegnazione dello spazio in Via dei Volsci 159 con un affitto a canone sociale.
A causa di qualche arretrato d’affitto in sospeso parte la determinazione del Comune capitolino nel richiedere lo scorso 30 Dicembre lo sgombero dello spazio.
Appare subito chiaro che questa sia solo una scusa che maschera l’accanimento contro chi anima una forma di democrazia diretta e di nuovo welfare nella grigia e corrotta Urbe di ‪#‎mafiacapitale‬, dove corruzione, speculazione forsennata, sperpero di denaro pubblico e tasso di disoccupazione alle stelle si abbattono, così come su tutte le città italiane.
Non è affatto un caso che i luoghi dove si anima dissenso verso le politiche scellerate dei Governi e delle amministrazioni comunali vengano messi sotto sgombero. I bandi di assegnazione, nonchè i canoni calibrati, sono solo affaire di facciata per nulla meritocratici, infatti quando cultura, socialità e solidarietà non si piegano alla logica del mercato neoliberista è meglio assegnare spazi a coloro che nell’ottica del guadagno e della speculazione si piegano facilmente.
Per il bene comune ciò che dovrebbe essere incentivato, difeso e tutelato viene messo sotto sgombero. A Milano così come a Roma non ci stiamo! Giù le mani dagli spazi sociali! Giù le mani da ESc Atelir! #‎con‬ognimezzonecessario

ZAM – Zona Autonoma Milano

Csoa Lambretta

Collettivo Bicocca

Milano InMovimento

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.