Mobilitazione regionale lavoratrici e lavoratori dello spettacolo

TUTTE E TUTTI INSIEME! LAVORATRICI E LAVORATORI DELLO SPETTACOLO
Ci vediamo IL 30 MAGGIO IN PIAZZA DUOMO “La distanza e la vicinanza fra le persone non è questione di metri”.

Indicazioni sulla sicurezza:
– la nostra presenza sarà in forma statica, non creiamo assembramenti
– rispettiamo la distanza di un metro e mezzo fra di noi
– tutt* con guanti e mascherina per favore, nel rispetto delle norme del protocollo sanitario al fine di tutelare ogni partecipante
– non lasciamo sporca la piazza. Usiamo portaceneri da tasca e sacchetti personali per i rifiuti
– è responsabilità di ognuno di noi la buona riuscita della manifestazione

Grazie a tutte e a tutti!

STATO DI AGITAZIONE PERMANENTE DELLA CULTURA E DELLO SPETTACOLO

Siamo lavoratrici e lavoratori dello spettacolo e della cultura italiana, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, collettivi e movimenti autonomi indipendenti, che si riconoscono negli art. 4, 9 e 33 della Costituzione Italiana, nella cultura etica del lavoro, nei suoi doveri e nei suoi diritti.

Ma siamo anche tutte le cittadine e i cittadini che hanno fame di cultura!

Il 19/05/2020 abbiamo inviato il Documento Emergenza alle Istituzioni, chiedendo espressamente di essere ricevuti con urgenza entro il 30/05/2020, per discutere su:

Un reddito di continuità che traghetti il comparto culturale fino alla ripresa piena dei singoli settori e ne tuteli e garantisca l’esistenza, salvaguardando i rapporti di lavoro in atto, anche attraverso incontri politici e tecnici, quindi alla presenza di ministeri e INPS;

Un tavolo di confronto tecnico-istituzionale immediato sulla riapertura, fra lavoratrici, lavoratori, sindacati, governo e istituzioni, che abbia come priorità: salute per lavoratori, lavoratrici e pubblico; protocolli di sicurezza; finanziamenti pubblici; strumenti di riforma, sia per la ripartenza in presenza, che per una virtualità sostenibile e democratica.

Qualora non ricevessimo risposta, preannunciamo la proclamazione di uno stato di agitazione permanente, con Manifestazioni unitarie nelle principali piazze italiane, fino allo sciopero di tutto il comparto e di tutte le azioni che riterremo più opportune.

Partecipare all’evento vuol dire partecipare in forma simbolica ad una grande mobilitazione nazionale per la cultura, per ribadire tutte e tutti insieme che nei processi di ricostruzione il ruolo della cultura è sempre stato fondamentale.

La discussione dell’evento sarà anche il contenitore comunicativo e informativo di tutte le manifestazioni, happening, flashmob ed iniziative territoriali e locali.

La cultura è un bene comune, vogliamo ribadirlo in questa grande manifestazione di piazza virtuale, pronti, quando sarà possibile, a scendere tutte e tutti insieme in una grande piazza nazionale!

Qui la petizione

#convocatecidalvivo #redditodicontinuità
#docemergenza #esistoanchio #fase2mobilitazione #messadapArte

***Realtà che indicono la giornata***

Lavoratrici e Lavoratori dello spettacolo Lombardia
Attrici e Attori Uniti
Sarte di Scena
Saltimbanchi Senza Frontiere
Attrezzismo Violento
Lavorator_della danza
Professionisti dello spettacolo Emergenza Continua

**Adesioni (in aggiornamento)**

Cub Informazione e Spettacolo
Teatro Fornace
LUME
Brigata Franca Rame
Camera del non lavoro
Collettivo Kasciavìt
Brigata Scighera
Lambretta
Brigata Lena/Modotti
Coordinamento Mimi per la Lirica
Brigata Gerda Taro
Maschere di Sala
Fonc
Banda degli Ottoni a Scoppio
Si Cobas

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.