“Più forti delle fiamme” – Lambretta is back! – Nuova occupazione in via Canzio 4

14453856_1298051453540509_1039149967_oIl centro sociale Lambretta ha appena occupato un nuovo spazio in via Canzio 4.

Dopo l’incendio del 15 Settembre che ha pesantemente danneggiato lo stabile di Via Cornalia rendendolo inagibile oggi un centinaio tra attivisti e studenti hanno occupato un nuovo spazio in Via Canzio 5, in zona Piazzale Loreto.

Il Lambretta nasce nell’Aprile 2012 dall’occupazione di alcune villette di proprietà Aler in Piazza Ferravilla. Da quella sede subisce due sgomberi. Uno nell’Ottobre dello stesso anno e il secondo, definitivo, nell’Agosto 2014.

A Settembre 2014 viene occupato lo stabile di Via Cornalia, dietro il nuovo complesso di grattacieli di Garibaldi-Porta Nuova…come a dire: la contraddizione portata nel nuovo cuore della Milano di Expo.

Da lì nascono e fioriscono molte iniziative. Proprio a metà Settembre, nei giorni dell’incendio, sarebbe caduto l’anniversario dei due anni di occupazione di Via Cornalia e proprio in quei giorni si diffonde la notizia del cambio di proprietà. Lo stabile di Porta Nuova sarebbe ora in mano a una società cinese, proprietaria di altri stabili nella zona.

Oggi il rilancio cercando di mantenere il principio della territorialità che ha spinto il Lambretta ad insediarsi sempre nella zona Est di Milano.

Dalle prime informazioni ricavate lo stabile risulta essere un’ex-studentato di proprietà dell’Università Statale di Milano abbandonato per carenza di fondi.

-Questo il comunicato sulla nuova occupazione

#piufortidellefiamme Liberiamo un altro spazio abbandonato!

La malattia di cui soffre Milano si diffonde inarrestabile in tutto il tessuto urbano: mentre il processo di cementificazione continua imperterrito, spazi agibili vengono lasciati vuoti. Aumentano i prezzi dell’abitare, aumentano gli spazi abitabili abbandonati.

In questa giungla, il Lambretta persevera nella sua battaglia contro il degrado di questi luoghi lasciati a se stessi e prosegue la lotta per il riconoscimento del valore dell’autogestione nel nome di un arricchimento politico, sociale, culturale che passa attraverso il conflitto, sale del progresso.

Lo studentato che abbiamo liberato oggi è proprietà dell’Università Statale, gestito quindi da una serie di fondi privati, oltreché statali.
Questa è l’ennesima prova della malagestione pubblico – privato: i fondi vengono investiti per creare profitto facile a discapito di un reale investimento nella qualità della vita della popolazione. Questa volta si tratta della riappropriazione del diritto allo studio.
Il Lambretta riprende casa e con lei tutte coloro che in questi anni hanno trovato un luogo dove crescere attraverso il confronto e le numerose iniziative.

La palestra popolare, il bar, la scuola di italiano, il laboratorio di hip-hop tenuto dal func, l’assemblea del coordinamento studentesco casc … Tutti i progetti non si arrestano e continueranno nella loro azione.
Per celebrare questa giornata, verrà organizzato un aperitivo musicale dove potremo vivere insieme i primi istanti.

Vi aspettiamo in via Canzio numero 4. Zona Loreto.
E non provate a sgomberarci per antifascismo!!

-Un filmato dell’ingresso nello stabile di Via Canzio 4

-Una galleria fotografica dell’occupazione

Tag:

2 risposte a ““Più forti delle fiamme” – Lambretta is back! – Nuova occupazione in via Canzio 4”

  1. […] l’incendio del 15 Settembre che ha reso inagibile Via Cornalia questo pomeriggio il Lambretta ha ridato vita a un’ex-studentato abbandonato in Via Canzio 4, a due passi da Piazzale […]

  2. […] seguito dell’occupazione dello stabile di Via Canzio 4 (un ex-studentato di proprietà della Statale abbandonato da anni) da parte del Lambretta, a inizio […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.