Verso il corteo del 14 settembre contro le politiche del governo Turco

IMG_4962[1]

 

La sala è piena all’Arci Bellezza: è in corso l’assemblea chiamata dalla comunità curda per costruire la mobilitazione contro le politiche del governo turco e lanciare l’appuntamento per il corteo di lunedì 14 settembre, alle 18 in San Babila.

 

Appello alla partecipazione: Hazal della comunità curda di Milano intervistata da Milano in Movimento

 

Aprire un corridoio umanitario per la Rojava, fermare le politiche repressive del governo turco, liberare Ocalan.

Sono le tre questioni principali poste nell’introduzione all’assemblea dalla comunità curda, per lanciare la manifestazione del 14 settembre contro le politiche del governo turco. Il corteo si inserisce nella settimana dedicata in Expo all’amicizia fra Italia e Turchia, con l’annunciata presenza di Erdogan a Milano. Presenza inaccettabile, come dice un ragazzo curdo in apertura, per chi, proprio per colpa delle politiche liberticide di Erdogan, è dovuto fuggire dal proprio Paese, e per questo si trova in Italia.

Appuntamento alle 18 in piazza San Babila, per andare in corteo fino a piazza del duomo, per far sentire la voce di chi, anche in Italia, è solidale con le esperienze di autogoverno della Rojava e con la lotta del popolo curdo per la propria autodeterminazione e per i propri diritti.

Qui sotto gli interventi introduttivi della comunità curda di Milano, che raccontano cosa sta accadendo oggi in Turchia, chi è Erdogan, come vengono quotidianamente calpestati i diritti del popolo curdo e cosa possiamo fare noi qui per supportare la loro lotta.

Tag:

Una replica a “Verso il corteo del 14 settembre contro le politiche del governo Turco”

  1. […] vista di questa mobilitazione a favore dei Curdi in occasione della settimana della Turchia a Expo pubblichiamo una galleria fotografica sulla […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.