Riaprire le scuole solo se…

Anche solo a partire dai dati diffusi da ATS prima che il tracciamento saltasse, emerge chiaramente che il corposo innalzamento della curva dei contagi è dipeso dalla riapertura delle scuole. Infatti la percentuale di studenti e personale della scuola risultato positivo è aumentata del 1.073% da settembre a inizio novembre, nella fascia di età 0-19 anni producendo contagi tra familiari e membri della loro rete sociale. Solo tra il 2 e il 15 novembre i contagiate nelle scuole sono stati 2.899 studenti e 1.663 lavoratori della scuola tra Milano e Lodi. Chi afferma che le scuole sono un luogo sicuro, sa di mentire. Perfino l’ANP (Associazione Nazionale Presidi) ha confermato che la riapertura delle scuole in queste condizioni sarebbe impensabile, nonostante molti dirigenti scolastici abbiano taciuto / comunicato parzialmente i dati del tracciamento.
Gli unici che continuano a sostenere che le scuole vadano riaperte senza interventi strutturali e profondi sono la Ministra Azzolina, i giornali del gruppo Agnelli (La Stampa e La Repubblica), Confindustria e alcune associazioni di genitori…
Sia la già sperimentata DAD (didattica a distanza) che l’attuale DDI (didattica digitale integrata) si sono rivelate disastrose dal punto di vista pedagogico, estremamente classiste nonché peggiorative per gli studenti disabili, con disturbi dell’apprendimento e/o stranieri.
Segnaliamo inoltre che esistono ancora centinaia di cattedre scoperte a Milano e provincia, sia su materia che su sostegno: tema centrale se si vuol davvero parlare di priorità alla scuola.
Adl Cobas Scuola ritiene indispensabile che la riapertura delle scuole avvenga solo a determinate condizioni:

Monitoraggio e tracciamento periodici del personale docente, ata e degli studenti con tamponi gratuiti per tutti
Reintroduzione del presidio medico permanente in ogni plesso scolastico
Stabilizzazione e reclutamento straordinario del personale docente e ATA, con particolare riferimento ai docenti di sostegno e agli educatori
Eliminazione delle classi pollaio, attraverso la messa in sicurezza e l’adeguamento delle strutture scolastiche esistenti e il riutilizzo di strutture pubbliche e private inutilizzate
Riprogettazione e potenziamento del piano dei trasporti della città metropolitana e tariffe agevolate per il personale della scuola.

ADL Cobas – Lombardia
ADL Cobas Scuola-Lombardia

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.