EUROPA

Alla «pacificazione» i francesi rispondono con nuove proteste

Alla «pacificazione» i francesi rispondono con nuove proteste

Nuovo sabato di manifestazioni nelle città francesi contro la legge di «sicurezza globale» e per «i diritti sociali e le libertà», organizzate dalla Cgt, assieme ad altre formazioni sindacali di categoria. Una novantina di manifestazioni nel paese, con una partecipazione molto inferiore alla scorsa settimana. Il principale corteo è stato a Parigi. Tra gli slogan […]

6 Dic , 2020

Cosa bolle sul confine con l’Irlanda del Nord

Cosa bolle sul confine con l’Irlanda del Nord

La questione del confine nordirlandese è forse il più complesso fra i molti problemi generati, e ancora irrisolti, dalla Brexit. Si tratta infatti dell’unico confine fisico fra uno stato dell’Ue – la Repubblica d’Irlanda – e il Regno Unito. Tutte le parti in causa sono concordi nel ritenere che tale confine non può che rimanere […]

5 Dic , 2020

Sicurezza globale, la Francia riscrive l’articolo contestato

Sicurezza globale, la Francia riscrive l’articolo contestato

Retromarcia precipitosa nella speranza di spegnere l’incendio sul controverso articolo 24 della legge sulla “sicurezza globale”, dopo le importanti “marce della libertà” di sabato scorso, a cui hanno partecipato 500mila persone in tutta la Francia (130mila per il ministero). Ci sarà «una riscrittura completa dell’articolo 24», ha detto Christophe Castaner, presidente del gruppo République en […]

1 Dic , 2020

Tutta la Francia «en marche» ma contro il governo Macron

Tutta la Francia «en marche» ma contro il governo Macron

Le ultime violenze della Polizia, a place de la République nello sgombero degli esiliati e il pestaggio del produttore musicale Michel Zecler nel XVII arrondissement, tutti documentati da registrazioni video che la legge sulla «sicurezza globale» vorrebbe con l’articolo 24 fortemente limitare e potenzialmente impedire nella pratica, hanno spinto ieri decine di migliaia di persone […]

29 Nov , 2020

Mentre l’Italia cincischia la Spagna introduce la patrimoniale

Mentre l’Italia cincischia la Spagna introduce la patrimoniale

“I soldi ci sono, basta andarseli a prendere”. In Italia si sa, la parola patrimoniale è una bestemmia. L’idea che i ricchi e i super-ricchi debbano contribuire con una piccolissima quota della loro ricchezza al benessere collettivo e al funzionamento della società è diventata, col passare degli anni, una vera e propria eresia. Colpa di […]

28 Ott , 2020

La Polonia vieta, di fatto, l’aborto

La Polonia vieta, di fatto, l’aborto

Ieri il Tribunale Costituzionale ha deciso sulla costituzionalità dell’interruzione di gravidanza per motivi embriopatologici (quando vi è un’alta probabilità di compromissione fetale grave e irreversibile o di una malattia incurabile pericolosa per la vita). Senza una proposta di legge ma grazie ad una mozione presentata al tribunale da 119 deputati della destra ultracattolica al governo […]

23 Ott , 2020

Berlino – Imminente lo sgombero di Liebig34

Berlino – Imminente lo sgombero di Liebig34

Dopo neanche un mese dall’ultimo scandalo sulla scoperta di profonde infiltrazioni neonaziste negli organi di polizia tedeschi, si prepara in queste ore una delle operazioni più inutili e dispendiose del governo di Berlino: lo sgombero di uno degli ultimi spazi occupati della capitale, gestito dal progetto collettivo queer e femminista del “Liebig34”. Situato nel quartiere […]

8 Ott , 2020

La parabola di Alba Dorata. Dal 10% dei voti ad organizzazione criminale

La parabola di Alba Dorata. Dal 10% dei voti ad organizzazione criminale

E intanto la destra al governo ha riassorbito i voti di estrema-destra. E’ di ieri la notizia della decisione della Corte d’Appello di Atene che, nel maxi-processo contro Alba Dorata, ha deciso di definire come organizzazione criminale la formazione greca di estrema-destra. Nata nei primi anni Novanta dopo una lunga incubazione durata per tutto il […]

8 Ott , 2020

Campo di Moria – Quel fuoco che avrebbe potuto essere spento tempo fa

Campo di Moria – Quel fuoco che avrebbe potuto essere spento tempo fa

Ne avevano tutti abbastanza, non era certo un segreto. E proprio per questo una catastrofe era evitabilissima. Moria raso al suolo, bruciato per l’80%, con nuovi incendi che continuavano a divampare a 24 ore dal primo. Sarebbe bello reagire con sorpresa, come se quanto accaduto non ce lo si sarebbe potuto aspettare, ma il solo […]

12 Set , 2020

Rivolta in Bielorussia – Un’intervista

Rivolta in Bielorussia – Un’intervista

Il 27 agosto Radio Zeta AM ha intervistato Valeryia Sinkyevic sulla situazione in Bielorussia. Valeryia nasce nel 1987 a Minsk e si trasferisce in Italia all’età di 6 anni. Vive e studia a Milano, dove si laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Dal 2017 si sposta a Berlino. Attualmente lavora nella capitale tedesca come […]

9 Set , 2020