12 dicembre – La scritta “Parini antifascista” cancellata e l’ottusità poliziesca

Succede il 12 dicembre nella giornata in memoria della strage di piazza Fontana. Il Collettivo del Parini decide di rinnovare la scritta degli studenti antifascisti, ecco cosa è successo.

“Oggi ci siamo trovati davanti alla scuola per ritinteggiare la storica scritta “PARINI ANTIFASCISTA”, in occasione dell’anniversario della strage di piazza Fontana. D’un tratto, si sono presentate due volanti, arrivate sul posto in seguito a una segnalazione. Noi del Collettivo Rebelde siamo stati identificati e multati. Poco dopo la scritta è stata cancellata dall’Amsa. Il Sindaco Sala (il quale pochi anni fa si era espresso pubblicamente a favore della nostra scritta) che abita nel palazzo di fronte, ha brevemente parlato con noi ragazzi, sostenendo che si farà il possibile per rimediare, ma al momento nessun risultato tangibile è stato ottenuto.
Crediamo fortemente che l’antifascismo debba essere un valore fondante della nostra società, così tanto da sentire il bisogno di scriverlo nero su bianco di fronte alla nostra scuola. Per questo ci sentiamo fortemente amareggiati e delusi dalle istituzioni, che in questo giorno di importante commemorazione hanno deciso di anteporre valori burocratici a valori fondanti della nostra Costituzione come l’antifascismo.
Ci teniamo tuttavia a specificare che la nostra lotta non finisce qui, ma anzi è da qui che inizia, e che non ci fermeremo finché la strada davanti al Parini non reciterà ancora “PARINI ANTIFASCISTA”
ORA E SEMPRE, RESISTENZA”.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.