In una tranquilla giornata NoTav…bruciati i fogli di via!

L’appuntamento venerdì era alle 10,30 al bar di fronte la Caserma dei Carabinieri a Susa. Nonostante l’esodo estivo e l’impegno delle ultime settimane, in tantissimi ci si è ritrovati per fare colazione insieme e poi attendere i NoTav convocati dai Carabinieri nei giorni scorsi.

Nella giornata in cui ci eravamo preparati alla mobilitazione per accogliere il Cirio in salsa leghista che poi ha saggiamente optato per un imbarazzante dietrofront, non poteva mancare il sostegno ai NoTav colpiti dalle lunghe mani della questura torinese.

E infatti, mentre i nostri si alternavano all’interno della caserma per uscirne con denunce e fogli di via, i giornali pubblicavano la tempestiva velina che informava di ben 82 denunce e 28 fogli di via per le proteste dello scorso mese al cantiere di Chiomonte. Questa teoria dei grandi numeri pare infatti essere l’ultima trovata del Questore per provare ad impressionarci, considerando che tutte le altre combinazioni sperimentate assiduamente negli ultimi 10 anni hanno miseramente fallito (facendo addirittura ottenere il risultato opposto da quello sperato).

Noi valsusini siamo gente che rispetta gli impegni, conclusa la tappa caserma ci si è infatti spostati a Chiomonte per volantinare ed informare gli abitanti dello scampato pericolo (la visita deprimente della banda del buco) per poi rilanciare un nuovo appuntamento tardo pomeridiano.

E’ così che alle 18,30 ci si è ritrovati ai cancelli della centrale elettrica di Chiomonte per consumare il consueto apericena NoTav e restituire al mittente denunce e fogli di via a cui si è dato semplicemente fuoco.

Un gesto piuttosto chiaro pensiamo, che non necessita altre specificazioni.

Per noi una giornata positiva, se non addirittura divertente.

Provateci ancora!

Avanti No Tav!

NoTav.info

Cosa pensiamo dei fogli di via della Questura di Torino

Gepostet von Notavinfo Notav am Freitag, 9. August 2019

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *