Milano, 29 Aprile – Sfilano gli antifascisti

1795632_1490438564542908_4074791654706576421_nIeri sera un corteo di più di 1.000 antifascisti ha sfilato per le strade di Milano.

Lo scopo era opporsi alla ormai “tradizionale” parata nazifascista in onore di Sergio Ramelli, Enrico Pedenovi e Carlo Borsani che da ormai un certo numero di anni si tiene in città il 29 Aprile. 
Altro obiettivo era quello di commemorare Gaetano Amoroso, giovane militante del movimento ucciso a coltellate da una squadraccia neofascista nel 1976.

Sotto un cielo grigio militanti antifascisti iniziano a riempire Piazza Tricolore alle 19,30.
Lentamente poi, il corteo si è mosso raggiungendo Piazzale Dateo e passando sotto la lapide di Amoroso.

Quest’anno la Questura di Milano ha deciso di vietare la sfilata nazifascista che partendo da Piazzale Susa raggiungeva Via Palladino (luogo dell’omicidio di Ramelli) per poi spostarsi in Viale Lombardia dove, nel 1976, fu ucciso il consigliere provinciale del MSI Enrico Pedenovi.

Un divieto dettato probabilmente da un duplice motivo.
L’imminente inaugurazione di Expo che sconsigliava lo svolgersi in città di un corteo neo-nazista e la forte mobilitazione antifascista dell’anno scorso che, proprio il 29 Aprile, aveva visto scendere in piazza migliaia di persone.

I militanti dell’estrema-destra, quest’anno, si sono ritrovati alla chiesa dell’Ortica per poi rimanere in zona.

Il corteo antifascista è invece tornato verso Piazza Tricolore.

La mobilitazione di ieri sera è la prima tappa delle “Cinque Giornate” NoExpo che si svilupperanno nella metropoli in questi giorni.

Previsto per oggi un corteo studentesco e per domani un Mayaday di opposizione al grande evento.
Per il 2 Maggio è invece prevista una biciclettata NoExpo mentre per il 3 un’assemblea nazionale.

Milano in Movimento sarà presente in tutte le giornate.

Tag:

Una replica a “Milano, 29 Aprile – Sfilano gli antifascisti”

  1. […] corteo antifascista di ieri si sono aperte le “Cinque Giornate” NoExpo di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *