A2A stop a bollette, conguagli e penali

La crisi economica causata dalla pandemia è dura e la seconda ondata rischia di provocare più danni della prima tra sussidi e ristori ancora non si è pensato di porre un limite agli affitti privati e soprattutto alle bollette che continuano a incidere pesantemente sul costo della vita di milioni di italiani e italiane già stremati dal disastro Covid. Oggi Camera del Non Lavoro e ADL Cobas hanno manifestato sotto la sede di A2A a Milano per chiedere uno stop a bollette, conguagli e penali.

Questo il comunicato.

A2A STOP BOLLETTE, CONGUAGLI e PENALI!!
dalle parole ai fatti

Chiediamo che A2A blocchi e cancelli l’invio di bollette e conguagli ai milanesi come misura concreta contro la crisi economia, misura del resto più volte sbandierata e mai attuata.
Parliamo della più importante e presente territorialmente azienda del settore in Lombardia, nel cui CdA siede con una quota importante anche il Comune di Milano.

È necessario in questa delicatissima e esplosiva fase di impoverimento e crisi economica davvero passare dalle tante belle parole ai fatti e bloccare e cancellare bollette, penali e conguagli!

Occorre dire con chiarezza che serve un nuovo welfare (anche metropolitano) e un reddito universale e non temporaneo.
Continueremo a lottare per questo.

Stay Tuned

AdL Cobas Lombardia
Camera del Non Lavoro

#redditopertutti

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.