[DallaRete] Intensi bombardamenti dei militari turchi sulle aree della guerriglia curda

f16-599x275Dopo la vittoria elettorale di Erdogan e dell’AKP si sono moltiplicati gli attacchi contro i Curdi. Sia nelle città che nelle zone della guerriglia che contro la Rojava. Qui un articolo sui bombardamenti contro la guerriglia:

L’Ufficio Stampa della Unità di Difesa del Popolo (HPG-BIM) hanno riferito che il 2 Novembre jet turchi hanno bombardato Zap, Dola (valle) Martire Harun, Avashin, Gare e le aree di Metina nelle zone di difesa di Medya tenute dalle forze della guerriglia. Le HPG hanno riferito anche di bombardamenti da parte di truppe turche al confine delle zone della guerriglia nel territorio del Kurdistan meridionale.

HPG-BIM ha rilasciato una dichiarazione scritta riguardante gli attacchi in corso, attacchi arei e attività di ricognizione da parte dell’esercito turco. Secondo la dichiarazione:

Aerei turchi hanno bombardato l’area Çemço nella regione di Zap, i dintorni del villaggio di Kokerê, il Cimitero dei Martiri della resistenza e la moschea nel cimitero tra le 20.00 e le 22.30 del 2 novembre. Inoltre jet turchi hanno bombardato anche il monte Xeregol tra le 17.30 e le 18.00 dello stesso giorno.
Tra le 21.30 e le 23.00 dello stesso giorno jet turchi hanno bombardato su Dola Martire Harun e i villaggio di Rızkê e Sorgulê nella regione di Qandil.

Tra le 16.00 di ieri e le 02.30 di oggi aerei turchi hanno bombardato i colli Martire Gafur, Martire Rahime, Martire Afad e i villaggio di Satê e Mervanos ai confini della regione di Avashin.

Tra le 21.00 e le 23.00 di ieri jet turchi hanno intensamente bombardato i villaggi di Yekmal, Siyanê, Şeranê, Sarkê nell’area di Garê danneggiando gravemente i campi coltivati dalla popolazione locale.
Un altro bombardamento da parte di aerei turchi hanno preso di mira il villaggio di Yekmalê e le aree di Kanireş e il Cimitero dei Martiri tra le 22.00 e le 00.00 di ieri.

BOMBARDAMENTO DAI POSTI DI CONFINE
Truppe turche si sono dispiegate intorno al reggimento di artiglieria di Gülyazı (Böjeh), il posto di guardia del monte Maymun e del monte Martire Kendal conducendo bombardamenti contro l’area di Derîyê Dawetîya tra le 07.30 e le 11.30 di ieri.

Truppe alle postazioni di guardia sul monte Sinek e sul monte Maymun hanno colpito l’area di Kato Silê con howitzer, fuoco di mortai e dai carri armati tra le 09.30 e le 19.00 di ieri.
Il monte Kuro Şino è stato bombardato da truppe al posto di guardia di Serbesta al confine di Metina tra le 17.00 e le 19.00 e da truppe al posto di guardia ad Aruş tra le 09.30 e le 11.30 e tra le 14.30 e le 15.00 di ieri.

ATTIVITÀ DI RICOGNIZIONE
Droni turchi hanno svolto attività di ricognizione su:
le regioni di Zap e Avashin tra le 09:30 di ieri e le 11:00 di oggi,
l’area di Metina tra le 21:30 di ieri e le 02:30 di oggi,
l’area di confine di Heftanin tra le 17:00 di ieri e le 01:00 di oggi.
Le HPG hanno riferito anche di un’intensa attività di jet turchi su:
la regione di Qandil tra le 11.00 e le 12.00 di ieri,
l’area di Garê tra le 12.00 e le 13.00,
l’area di Xakurkê tra le 21.00 e le 22.00,
l’area di Heftanin tra le 21.00 e le 00.00,
la regione di Metina e di Zap tra le 21.00 di ieri e le 02:30 di oggi.

Intanto voli di ricognizione continuano sull’area di Cudi della regione di Botan continuano dalle 18:00 del 1 Novembre.

Tra le 14.00 e le 19.00 del 1 Novembre, truppe hanno bombardato ai posti di guardia di Gırê Meydana e Grê Spî nel distretto di Qıleban (Uludere) di Şırnak e le aree di Gelîyê Mijin e Gelîyê Hilal con howitzer e fuoco di mortaio.

Intense attività di ricognizione dell’aviazione turca sull’area di Gabar della regione di Botan continuano da cinque giorni.

http://www.uikionlus.com/intensi-bombardamenti-dei-militari-turchi-sulle-aree-della-guerriglia/

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.