[DallaRete] Un jihadista catturato vivo confessa: i nostri attacchi sono stati organizzati dalla Turchia

Un membro della gang catturato vivo dai combattenti delle Forze Democratiche Siriane (QSD) ha confessato il sostegno finanziario dello Stato turco nei confronti dei gruppi jihadisti.

Il sito ufficiale Ceş El-Siwar ha pubblicato le confessioni di un membro della Brigata Al-Sahaba, Ebdullah El-Ubeyd che è stato catturato vivo nel villaggio di Mariamin, liberato da QSD tre giorni fa.

Ebdullah El-Ubeyd ha confessato di essere comandato da Jabhat al-Nusra Ahrar al-Sham e ISIS, aggiungendo che attaccano i villaggi liberati dall’QSD di Keshtaar e Mariamın sotto il nome di FSA (Free Syrian Army).

Ebdullah Mihemed El-Xazî El-Ubeyd ha dichiarato che il gruppo è guidato da EBU Mihemed El-Newêjî, e tutti i suoi membri sono affiliati ad ISIS. Inoltre lo Stato turco li sostiene finanziariamente.

Ha poi dichiarato che stanno lanciando attacchi per indebolire alle forze del QSD e impedirgli di infliggere sconfitte ad ISIS.

Ebdullah El-Ubeyd ha aggiunto che i membri della Brigata Al-Sahaba Brigata Jabhat al-Nusra, Ahrar al-Sham e ISIS stanno conducendo attacchi nella regione Azaz di Aleppo sotto il nome di Free Syrian Army.

http://www.uikionlus.com/un-jihadista-catturato-vivo-confessa-i-nostri-attacchi-sono-stati-organizzati-dalla-turchia/

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.