West Climbing Bank – Nablus e la resistenza di Tal Balata


Nablus è circondata da due montagne. In cima si trovano due basi militari israeliane, che tengono sotto controllo la città e i campi profughi. Qui si trova il più grande della Palestina: Tal Balata, 35mila abitanti in 1 km quadrato. Per l’alta densità di popolazione il campo si è sviluppato in altezza; gli spazi tra […]

Pubblicato da Matteo, il 8 gennaio 2018 alle 15:54

West Climbing Bank – Strenght of a woman


La strada che conduce da Betlemme a Jenin conterebbe al massimo 250 km, più o meno la stessa distanza che intercorre tra Milano e Modena. Nonostante questa vicinanza il tragitto dura più di 3 ore, questo perché ogni palestinese che vive a Betlemme è costretto ad allungare il percorso per evitare quanti più check point […]

Pubblicato da Matteo, il 4 gennaio 2018 alle 10:21

West Climbing Bank – ‘Sana saaida’


A pochi chilometri da Betlemme esiste una valle dove pareti di calcare rossastro fanno da contorno a coltivazioni di ulivi. Qui il nostro gruppo ha fatto la sua prima esplorazione scalatoria, cercando possibili linee di salita. Siamo in area C, sotto totale controllo israeliano, dove una colonia sovrasta la valle: è una delle più ricche […]

Pubblicato da Matteo, il 1 gennaio 2018 alle 13:58

West Climbing Bank – “Di qui non ce ne andiamo”. Da Al Khader al campo di Aida


Sulla strada che porta verso il campo di Aida si incontrano i cimiteri dei martiri della resistenza palestinese: i combattenti caduti per mano dell’esercito israeliano. “I martiri sono martiri: non ha importanza il loro partito o fazione di appartenenza”. Per le comunità sono luoghi importanti, che rinsaldano una identità continuamente minacciata e dare un senso […]

Pubblicato da Matteo, il 31 dicembre 2017 alle 15:51

West Climbing Bank – No Justice, No Peace


La sede dell’associazione Badil si trova nel centro di Betlemme, nella zona sotto controllo dell’Autorità nazionale palestinese. Dal 1998, anno della sua fondazione, decine di attivisti hanno lavorato cercando di affrontare la questione palestinese sul versante dei diritti umani. Ci racconta S., che ci accoglie al nostro arrivo: “Per noi non è corretto parlare di ‘conflitto […]

Pubblicato da Matteo, il 30 dicembre 2017 alle 11:03

West Climbing Bank in partenza per la Palestina


Il 27 Dicembre partirà per la Palestina la crew di West Climbing Bank. Seguiremo il loro viaggio. Dopo l’annuncio del Presidente USA Donald Trump che prevede il riconoscimento di Gerusalemme come capitale dello Stato d’Israele e lo spostamento in questa città dell’ambasciata americana la Palestina è tornata sulle prime pagine dei giornali. Manifestazioni di massa […]

Pubblicato da Radaz2017, il 26 dicembre 2017 alle 12:20

Una giornata di scontri in Palestina [aggiornamenti video e foto]


Il riconoscimento di Gerusalemme come capitale dello Stato di Israele e il trasferimento dell’ambasciata americana da Tel Aviv alla Città Santa, come annunciato da Trump, scatena la rabbia del popolo palestinese. I civili palestinesi scendono in piazza e l’esercito israeliano rafforza le truppe. Ad ora ci sono 250 feriti e una vittima ma la tensione […]

Pubblicato da Marti LUMe, il 8 dicembre 2017 alle 19:12

La decisione di Trump su Gerusalemme infiamma la Palestina


La decisione di Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale dello Stato di Israele e di trasferire l’ambasciata americana da Tel Aviv alla Città Santa scatena la rabbia del popolo palestinese e rischia di provocare un vero e proprio effetto domino nella regione. Alla fine è arrivata. Era nell’aria ed è arrivata. Stiamo parlando della dichiarazione […]

Pubblicato da Matteo, il alle 13:11

Trump chiama Abu Mazen: «Gerusalemme capitale di Israele»


Si attende oggi il riconoscimento americano della sovranità israeliana su tutta la città, incluso il settore arabo rivendicato dai palestinesi. Preoccupazioni tra arabi ed europei. Si annunciano manifestazioni di protesta nei Territori palestinesi occupati: tre giorni di rabbia dalla Cisgiordania a Gaza. «Il presidente Abbas (Abu Mazen) ormai non si faceva illusioni ma le parole […]

Pubblicato da Matteo, il 6 dicembre 2017 alle 12:02

Netanyahu: colonie israeliane per sempre in Cisgiordania


Il premier israeliano ha escluso categoricamente la possibilità che il suo governo possa sgomberare anche una sola colonia ebraica in Cisgiordania. Guterres (Onu): non ci sono alternative alla soluzione a Due Stati. Ma anche il segretario generale dell’Onu sa che quella soluzione ormai è impraticabile. di Michele Giorgio dal Manifesto Gerusalemme, 30 agosto 2017, Nena […]

Pubblicato da Matteo, il 31 agosto 2017 alle 12:43