Un 7 dicembre in piazza per il Rojava

Domani, ore 17 in piazza della Scala.

E’ ormai un dato di fatto che la situazione nel Nord della Siria e l’attacco ai curdi da parte delle forze turche è stata letteralmente silenziata dai media.

Dopo l’accordo tra Erdogan e Putin sulla suddivisione in “zone di influenza” dell’intera fascia settentrionale del paese sembra che sia scoppiata magicamente la pace.

Ma non è così.

Continuano le violenza da parte della Turchia e delle milizie integraliste al suo soldo sul terreno. Si tratta di ex-jihadisti reinventatesi come braccio armato di Erdogan in Rojava.

Questa settimana l’ospedale di Ras al-Ayn è stato nuovamente bombardato mietendo numerose vittime civili di tutte le età, nel completo silenzio internazionale.

Nella giornata di ieri è stato calato uno striscione solidale con la rivoluzione del Rojava dal cavalcavia Bussa, di fianco alla Stazione Garibaldi.

Per domani è dunque previsto un presidio-flashmob in piazza della Scala in occasione della Prima della Scala quando Milano sarà sotto la luce dei riflettori e bisognerà dimostrare ancora una volta che c’è una parte di società italiana che non resta indifferente di fronte al massacro.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.